COLLEGNO

COLLEGNO - 17enni grugliaschesi rapinati alla fermata del bus

DERUBATI alla fermata dell’autobus da cinque sconosciuti.

25 Novembre 2011 - 18:48

DERUBATI alla fermata dell’autobus da cinque sconosciuti.
DERUBATI alla fermata dell’autobus da cinque sconosciuti. E’ successo venerdì a Collegno in corso Francia, all’altezza di via Fiume, a tre 17enni di Grugliasco in attesa del bus 36 per rincasare, dopo una serata passata con gli amici al pub, alla fine di una settimana di scuola. Mentre attendono l’autobus, alcuni malintenzionati si fermano, minacciano i tre ragazzini e rubano loro quello che capita, cioè un cellulare.

su Luna Nuova di martedì 22 novembre

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

Ultim'ora

"Altius" atto terzo: prove di soccorso anche sulle pareti rocciose di Caprie

"Altius" atto terzo: prove di soccorso anche sulle pareti rocciose di Caprie

3° REGGIMENTO ALPINI

L'Everesting sul Rocciamelone di Alessandro Coletta: prima salita compiuta

L'Everesting sul Rocciamelone di Alessandro Coletta: prima salita compiuta

SFIDA

"Nonni, datemi i soldi della droga di vostro nipote": pusher arrestato a Borgone

"Nonni, datemi i soldi della droga di vostro nipote": pusher arrestato a Borgone

CARABINIERI

Rivoli, il futuro di Villa Melano passa dal Castello

Rivoli, il futuro di Villa Melano passa dal Castello

PROGETTO

No Tav: Dana Lauriola prelevata dalla sua casa di Bussoleno e portata in carcere

No Tav: Dana Lauriola prelevata dalla sua casa di Bussoleno e portata in carcere

PROTESTA

Condove: ritrovato nella Dora il corpo dell'uomo disperso

Condove: ritrovato nella Dora il corpo senza vita dell'uomo disperso

DRAMMA

Smarino Tav a Susa: l'Unione montana dice "no" alla variante

Smarino Tav a Susa: l'Unione montana dice "no" alla variante

TORINO-LIONE

Rivalta, droga nell'auto: due gemelli in manette

Rivalta, droga nell'auto: due gemelli in manette

CRMINALITA'

No Tav, condanna per Dana Lauriola: «È una persecuzione politica»

No Tav, condanna per Dana Lauriola: «È una persecuzione politica»

PROTESTA