Il Comune di Pianezza non vuole più i rifiuti di Torino

E denuncia il mancato pagamento delle royalties da parte del Cidiu

19 Dicembre 2011 - 21:36

La discarica di Cassagna

No all’ampliamento della discarica Cassagna e, soprattutto, no al fatto che Amiat continui a portare i suoi rifiuti a Pianezza. Sono queste le posizioni della giunta Castello sulla richiesta di Cidiu Spa di fare arrivare in città altre 200mila tonnellate di rifiuti. La decisione del Comune era già emersa, ora però viene ufficializzata e resa pubblica con un ordine del giorno che verrà presentato e discusso stasera in consiglio comunale. Oltre a volere che Amiat non conferisca più «i suoi rifiuti solidi urbani a Cassagna», il sindaco Antonio Castello chiede con forza la chiusura di Punto ambiente: «Costa troppo, ed è in perdita, oltre a provocare i noti disagi alla popolazione, causa di un peggioramento della qualità della vita». La questione però è anche economica: è stata infatti la stessa giunta Castello a ricordare che, per conferire, Amiat paga molto meno di quanto non paghi Pianezza per ogni tonnellata di immondizia portata nella propria discarica. Inoltre, Castello riferisce di aspettare ancora 900mila euro circa, di proventi che il Comune dovrebbe ricevere per essere sede di discarica. 

Su Luna Nuova di martedì 20 dicembre


Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

ultima ora

Sabato a Collegno i funerali del geometra freddato da un 91enne

Sabato a Collegno i funerali del geometra freddato da un 91enne

LUTTO

Nubifragio in bassa valle: domani alcune scuole chiuse

Nubifragio in bassa valle: domani alcune scuole chiuse

EMERGENZA

Mompantero: Rocciamelone osservato speciale per tutta la notte

Mompantero: Rocciamelone osservato speciale per tutta la notte

EMERGENZA

Cesana: frana tra San Sicario e Champlas Janvier

Cesana: frana tra San Sicario e Champlas Janvier

EMERGENZA

Cesana: imbratta un muro, denunciato un francese

Cesana: imbratta un muro, denunciato un francese

CARABINIERI

Collegno, formati i primi 20 addetti del Carrefour al servizio dei sordomuti

Collegno, formati i primi 20 addetti del Carrefour al servizio dei sordomuti

PROGETTO PILOTA

S.Giorio: il week-end del marrone entra nel vivo

S.Giorio: il week-end del marrone entra nel vivo

MANIFESTAZIONE

Vialattea, la nuova stagione parte con la riapertura del Colletto Verde

Vialattea, la nuova stagione parte con la riapertura del Colletto Verde

TURISMO

Avigliana: la finanza sospende l'attività in due aziende

Avigliana: la finanza sospende l'attività in due aziende

OPERAZIONE