BEINASCO

Prendevano materiali edili e li rivendevano senza pagarli

Sgominata la banda dei finti geometri che aveva base a Beinasco

21 Gennaio 2012 - 11:54

Il capannone usato per le truffe

Il capannone usato per le truffe

Sgominata una banda di finti geometri che aveva base a Beinasco ma truffava ditte edili in tuta Italia. Lo schema del raggiro era semplice: i truffatori comperavano materiali edili promettendo pagamenti a 90 giorni, ma una volta in possesso della merce la stoccavano in un magazzino a Beinasco e successivamente la rivendevano, senza più pagare i fornitori. La banda era composta da 10 persone, cinque delle quali sono state arrestate, le altre denunciate. L'operazione è stata scoperta e condotta dai carabinieri di Asti, dove si trovano alcune aziende raggirate.

su Luna Nuova di martedì 24 gennaio



Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

Ultim'ora

Reano, con il Fai alla scoperta dei sette capolavori del Bronzino

Reano, con il Fai alla scoperta dei sette capolavori del Bronzino

CULTURA

Giaveno, un bagno di folla per il primo carnevale notturno "ufficiale"

Giaveno, un bagno di folla per il primo carnevale notturno "ufficiale"

FOLKLORE

R

Rivoli, grande successo per il primo atto delle Giornate del Fai

CULTURA

Giaveno, boschi in fiamme in zona Roccette

Giaveno, boschi in fiamme in zona Roccette

INCENDIO

Coazze, inaugurato il rifugio della legalità

Coazze, inaugurato il rifugio della legalità

SOCIETÀ CIVILE

S.Antonino: fiamme nell'autoscuola Grand Prix

S.Antonino: fiamme nell'autoscuola Grand Prix

VIGILI DEL FUOCO

Tragedia sul monte Muret: muore un alpinista di S.Antonino

Tragedia sul monte Muret: muore un alpinista di S.Antonino

ROCCIAMELONE

Movida in alta valle: sei denunciati dai carabinieri

Movida in alta valle: sei denunciati dai carabinieri

CONTROLLI

Condove: "Noi siamo i figli della Monce", in arrivo un docu-film

Condove: "Noi siamo i figli della Monce", in arrivo un docu-film

STORIA E MEMORIA