COLLEGNO

«Volevamo soltanto ottenere giustizia»

Anche una collegnese tra i risarciti al processo Eternit: ha perso il padre per l'amianto

16 Febbraio 2012 - 23:42

Lidia Sessa

Lidia Sessa

Appeso a un balcone collegnese sventola un tricolore con una scritta: “Eternit: giustizia”. Lidia Sessa non ama mettersi in mostra, e non avrebbe voluto esporlo. Poi l’emozione ha avuto la meglio. Lunedì, nelle aule del palazzo di giustizia di Torino, erano centinaia le bandiera identiche a quella della Sessa, indossate a mo’ di mantello dai parenti degli oltre 2mila morti e 800 malati dell’Eternit di Casale Monferrato e Cavagnolo, in provincia di Torino, Rubiera, in provincia di Reggio Emilia, e Bagnoli, un sobborgo di Napoli. Lavoratori che, dopo aver respirato amianto per anni, sono deceduti di mesotelioma pleurico, una forma di tumore ai polmoni direttamente legata all’esposizione alle polveri del materiale. Tra questi lavoratori c’era Felice Sessa, padre di Lidia, morto a 63 anni dopo 16 di lavoro nello stabilimento casalese, il più grande d’Italia e con il record del maggior numero di decessi. 

su Luna Nuova di venerdì 17 febbraio


Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

AGGIORNAMENTI

Collegno, passa il cantiere e fa traslocare due classi

Collegno, passa il cantiere e fa traslocare due classi

TRASPORTI

Bardonecchia, gli alberi di Natale Pro loco ritrovano la libertà

Bardonecchia, gli alberi di Natale Pro loco ritrovano la libertà

NATURA

Giovedì a Sauze d'Oulx una messa in memoria del principe Filippo

Giovedì a Sauze d'Oulx una messa in memoria del principe Filippo

LUTTO

S.Didero, attivisti No Tav incatenati nella casetta sul tetto

S.Didero, attivisti No Tav incatenati nella casetta sul tetto

PROTESTA

Rivalta, la città ha perso il sindaco Nicola De Ruggiero

Rivalta, la città ha perso il sindaco Nicola De Ruggiero

LUTTO

Il lungo sabato No Tav: dalla protesta dei sindaci al corteo in strada

Il lungo sabato No Tav: dalla protesta dei sindaci al corteo in strada

TORINO-LIONE

S.Didero: un'attivista No Tav ferita da un lacrimogeno, ora è in ospedale

La conferenza di oggi all'ora di pranzo davanti al centri polivalente di San Didero

S.Didero: un'attivista No Tav ferita da un lacrimogeno, ora è in ospedale

TORINO-LIONE

Caprie: esce fuori strada, due feriti estratti dalle lamiere

Caprie: esce fuori strada, due feriti estratti dalle lamiere

INCIDENTE

Villardora: a fuoco un centinaio di rotoballe

Villardora: a fuoco un centinaio di rotoballe

VIGILI DEL FUOCO