PIANEZZA

La Corte dei Conti chiede informazioni su spese anomale

Le richieste riguardano le scelte dell'amministrazione Gagliardi

02 Aprile 2012 - 20:33

La Corte dei Conti chiede informazioni su spese anomale

 

La Corte dei conti fa le pulci al Comune e chiede chiarimenti sul bilancio del 2010. Una lettera della magistratura contabile, datata 9 marzo, si concentra su una serie di punti del documento finanziario elaborato dall’ex amministrazione, guidata fino a maggio 2011 da Claudio Gagliardi. La Corte spiega di aver rilevato nel bilancio «Fenomeni meritevoli di approfondimento». Tra gli altri, i punti interessati riguardano l’incremento dell’uso di oneri di urbanizzazione e l’impiego di entrate giunte dal recupero sull’evasione sull’Ici per coprire parte della spesa corrente.

Su Luna Nuova di martedì 3 aprile



Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

AGGIORNAMENTI

Tre giorni in sella con i Cavalieri del Conte Verde

Tre giorni in sella con i Cavalieri del Conte Verde

MONCENISIO

A Bar Cenisio si parla di lupo e di convivenza con l'uomo

A Bar Cenisio si parla di lupo e di convivenza con l'uomo

VENAUS

Cade sul selciato in piazza d'Armi: «Non è la prima volta che succede»

Cade sul selciato in piazza d'Armi: «Non è la prima volta che succede»

SUSA

Manifestazione No Green Pass in piazza del Sole

Manifestazione No Green Pass in piazza del Sole

SUSA

Festa della Madonna del Rocciamelone, si riaccendono i monumenti

Festa della Madonna del Rocciamelone, si riaccendono i monumenti

SUSA

Parte la ristrutturazione della cappella del Thabor

Parte la ristrutturazione della cappella del Thabor

BARDONECCHIA

In piazza Vittorio Emanuele si ricorda la battaglia dell'Assietta

In piazza Vittorio Emanuele si ricorda la battaglia dell'Assietta

EXILLES

Al colle della Rho si celebra il Gemellaggio con Modane e Forneaux

Al colle della Rho si celebra il Gemellaggio con Modane e Forneaux

BARDONECCHIA

Gusto in quota, e gli assaggi te li porti a casa

Gusto in quota, e gli assaggi te li porti a casa

SESTRIERE