Operaio si incatena al cancello di casa Rossignolo

Lavoratore della De Tomaso senza stipendio da sei mesi: «Non possiamo più andare avanti»

16 Aprile 2012 - 21:22

Giacomo Riccaldone incatenato al cancello

Giacomo Riccaldone incatenato al cancello

«Non possiamo più andare avanti, c’é da impazzire». Così si incatena al cancello di casa di Gianmario Rossignolo. Piove ancora a Torino lunedì mattina quando Giacomo Riccaldone, operaio De Tomaso, decide di incatenarsi al cancello dell’abitazione di chi aveva promesso il rilancio dello stabilimento Pininfarina e un piano industriale capace di far rifiorire l’industria automobilistica italiana non solo all’ombra in Fiat. Invece dopo tre anni di impegni disattesi, senza stipendio da novembre, con tre figli e moglie a carico, Riccaldone ha deciso di piantonare la casa del suo datore di lavoro: «Ci deve dire qualcosa sul nostro futuro - afferma - Ma quello vero, non sulla carta, perché di carte ne hanno già presentate tante». 

su Luna Nuova di martedì 17 aprile


Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

Ultim'ora

Niente concertone, ma l'estate di Sauze si nutre di gofri e di cibo di strada

Niente concertone, ma l'estate di Sauze si nutre di gofri e di cibo di strada

APPUNTAMENTI

Alpignano, Palmieri presenta i suoi tre comitati elettorali

Alpignano, Palmieri presenta i suoi tre comitati elettorali

ELEZIONI

Un viaggio in costume tra le opere di G.A.Levis

Un viaggio in costume tra le opere di G.A.Levis

EVENTO

15 agnelli uccisi durante la notte, ma forse stavolta non è il lupo

15 agnelli uccisi durante la notte, ma forse stavolta non è il lupo

ASSIETTA

Inaugurata la nuova casa Ana a Monterotta

Inaugurata la nuova casa Ana a Monterotta

ALPINI

Tre sindaci sul confine per 40 anni di amicizia

Tre sindaci sul confine per 40 anni di amicizia

GEMELLAGGIO

Serate a caccia di stelle cadenti nel cielo valsusino

Serate a caccia di stelle cadenti nel cielo valsusino

ASTRONOMIA

«Il Piemonte deve puntare sulle fortificazioni di montagna»

«Il Piemonte deve puntare sulle fortificazioni di montagna»

REGIONE

I marinai valsusini piangono la scomparsa di Ivo Bolognesi

I marinai valsusini piangono la scomparsa di Ivo Bolognesi

LUTTO