PIOSSASCO

Una casa per ospitare i malati di Alzheimer

Il lascito di Miranda Cruto servirà a costuire la struttura a Piossasco

28 Maggio 2012 - 23:31

Il Comune di Piossasco

Il Comune di Piossasco

Una casa per i malati di Alzheimer a Piossasco, ultima volontà di Miranda Cruto e simbolo del legame della famiglia con la città del suo esponente più famoso, un affetto che non si affievolisce con il tempo. La donna, discendente dell’inventore della lampadina, è mancata lo scorso 21 aprile e ha effettuato un lascito a favore della fondazione Pro Senectute di Cantalupa, con la richiesta di realizzare una struttura di questo tipo proprio a Piossasco.

su Luna Nuova di martedì 29 maggio


Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

AGGIORNAMENTI

Susa: sequestrati 6,6 kg di cocaina, due "corrieri" in manette

Susa: sequestrati 6,6 kg di cocaina, due "corrieri" in manette

CARABINIERI

"Biblioteche sociali": decolla il progetto tra Unione montana e Conisa

"Biblioteche sociali": decolla il progetto tra Unione montana e Conisa

BASSA VALLE DI SUSA

Collegno, Ilaria e Tania trovano lavoro grazie al Comune

Collegno, Ilaria e Tania trovano lavoro grazie al Comune

OCCUPAZIONE

Sangano, donna travolta e uccisa dalla propria auto

Sangano, donna travolta e uccisa dalla propria auto

DINAMICA DA ACCERTARE

Anche i medici di base somministreranno il vaccino anti-Covid: accordo con la Regione

Anche i medici di base somministreranno il vaccino anti-Covid: accordo con la Regione

CORONAVIRUS

Collegno, la Madonna di Loreto fa scalo al Campo volo

Collegno, la Madonna di Loreto fa scalo al Campo volo

TRADIZIONE

Chiusa S.Michele: auto in fiamme stamattina in via XXV Aprile

Chiusa S.Michele: auto in fiamme stamattina in via XXV Aprile

INCENDIO

"Val Susa dal Vivo": alta e bassa valle si candidano per un'estate di cultura

"Val Susa dal Vivo": alta e bassa valle si candidano per un'estate di cultura

RASSEGNA

Da oggi Piemonte "zona arancione", ecco cosa si può fare

Da oggi Piemonte "zona arancione", ecco cosa si può fare

CORONAVIRUS