Non ce l'ha fatta il piccolo Mattia

Troppo gravi le ustioni sul corpo del giovane rivaltese

02 Luglio 2012 - 22:10

Il luogo dell'incidente

Il luogo dell'incidente

Un arresto cardiaco ha stroncato il giovanissimo rivaltese Mattia Roca, il 12enne che il 18 giugno era rimasto vittima di una imprevista fiammata scaturita dalla torcia che stava usando per uccidere le formiche che avevano infestato la casetta sull’albero dei giochi. Dopo una piccola ripresa al colmo dei 12 giorni di ricovero nel reparto di rianimazione dell’ospedale infantile Regina Margherita, dove veniva tenuto in costante coma farmacologico e monitorato d’ora in ora, il fisico del ragazzo ha ceduto. Il cuore si è fermato.

su Luna Nuova di martedì 3 luglio

 


Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

Ultim'ora

Vigili del fuoco volontari: fondi dalla Regione, «ma il governo vuole chiuderli»

Vigili del fuoco volontari: fondi dalla Regione, «ma il governo vuole chiuderli»

TERRITORIO

Almese: "Archeologia e Musica" sabato 8 agosto alla villa romana

Almese: "Archeologia e Musica" sabato 8 agosto alla villa romana

CULTURA

Rubiana: sabato 8 agosto Listello presenta il suo secondo romanzo

Rubiana: sabato 8 agosto Listello presenta il suo secondo romanzo

LETTERATURA

Grugliasco, Amazon sbarca in corso Allamano

Grugliasco, Amazon sbarca in corso Allamano

OCCUPAZIONE

Asl To3: al via il recupero delle vaccinazioni sospese causa Covid

Asl To3: al via il recupero delle vaccinazioni sospese causa Covid

SALUTE

Niente concertone, ma l'estate di Sauze si nutre di gofri e di cibo di strada

Niente concertone, ma l'estate di Sauze si nutre di gofri e di cibo di strada

APPUNTAMENTI

Alpignano, Palmieri presenta i suoi tre comitati elettorali

Alpignano, Palmieri presenta i suoi tre comitati elettorali

ELEZIONI

Un viaggio in costume tra le opere di G.A.Levis

Un viaggio in costume tra le opere di G.A.Levis

EVENTO

15 agnelli uccisi durante la notte, ma forse stavolta non è il lupo

15 agnelli uccisi durante la notte, ma forse stavolta non è il lupo

ASSIETTA