RIVOLI

In arrivo palazzine e uffici sull'area Ativa

Cambia il volto di Posta Vecchia a Rivoli

08 Ottobre 2012 - 19:55

In arrivo palazzine e uffici sull'area Ativa

I cinquantamila metri quadrati di proprietà di Ativa a ridosso della bretella autostradale che immette nella Torino-Bardonecchia stanno per diventare una zona di palazzine per uffici e negozi. L’operazione rappresenterà una vera rivoluzione urbanistica in grado di cambiare il volto di Posta vecchia, finora quartiere residenziale periferico. Non si possono costruire condomini, visto che il Piano regolatore destina quei terreni a “servizi”. Per questo saranno costruite palazzine di uffici. (Nella foto, la zona ancora occupata dagli orti presto sfrattati)

su Luna Nuova di martedì 9 ottobre

 

 

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

AGGIORNAMENTI

Da lunedì Dad in tutto il Piemonte per 2ª-3ª media e scuole superiori

Da lunedì Dad in tutto il Piemonte per 2ª-3ª media e scuole superiori

CORONAVIRUS

Valgioie, volontario dell'Aib condannato per incendio

Valgioie, volontario dell'Aib condannato per incendio

PATTEGGIA DUE ANNI

Sauze d'Oulx in lutto per la tragica scomparsa di Simone Gai

Sauze d'Oulx in lutto per la tragica scomparsa di Simone Gai

INCIDENTE

Collegno, Testimoni di Geova: il battesimo è online

Collegno, Testimoni di Geova: il battesimo è online

EMERGENZA COVID

Rivoli, il baby pusher abitava con la mamma e il nonno

Rivoli, il baby pusher abitava con la mamma e il nonno

CRIMINALITA'

Prova

Avigliana, sorpresa: Alessandro Borghese e la sua troupe salgono al castello

Prova

Chiusa S.Michele: incendio stasera nel cortile della Levosil

Chiusa S.Michele: incendio stasera nel cortile della Levosil

ROGO

Scialpinisti feriti in valle: tre interventi del Soccorso in poche ore

Il canale Ungherini

Scialpinisti feriti in valle: tre interventi del Soccorso in poche ore

INCIDENTI

L'ultimo concerto? Stasera la chiamata alle armi della musica dal vivo

L'ultimo concerto? Stasera la chiamata alle armi della musica dal vivo

SETTORE IN CRISI DA LOKCDOWN