Rivoli, Il Comune produce energia

Pronti i pannelli previsti nel Piano energetico comunale

10 Dicembre 2012 - 20:57

Rivoli, Il Comune produce energia

Il Comune diventa produttore elettrico coprendo di pannelli fotovoltaici i tetti del municipio e di quattro scuole. Sul tetto dell’ex fabbrica Silma di corso Francia, oggi trasformato in casa del Comune, sono pronti ad entrate in esercizio pannelli solari per 100 Kw che si aggiungono ai 20 già esistenti, una produzione energetica che vale circa il 40 per cento dei consumi degli uffici ospitati. Inoltre, su quattro scuole: la Matteotti, la Perone, la Rosselli e la Primo Levi, saranno installati pannelli per 20 Kw ciascuna.

Su Luna Nuova di martedì 11 dicembre

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

AGGIORNAMENTI

S.Ambrogio: otto camper a fuoco nel cortile ex Havana

S.Ambrogio: otto camper a fuoco nel cortile ex Havana

INCENDIO

Condove: brucia un pullman nel deposito di via Roma

Condove: brucia un pullman nel deposito di via Roma

INCENDIO

Trana, documenti irregolari: "bocciate" tutte e quattro le liste

Trana, documenti irregolari: "bocciate" tutte e quattro le liste

ELEZIONI COMUNALI 2022

Flash-mob in piazza Castello dalla parte dei disabili

Stefano Olivetti ed Elena Vezzani

Flash-mob in piazza Castello dalla parte dei disabili

INCLUSIONE

S.Ambrogio: salvati tre escursionisti dispersi nei boschi della Sacra

S.Ambrogio: salvati tre escursionisti dispersi nei boschi della Sacra

SOCCORSO ALPINO

Il benvenuto della diocesi di Torino a monsignor Roberto Repole

Il benvenuto della diocesi di Torino a monsignor Roberto Repole

ORDINAZIONE

Avigliana, l'ultimo saluto della città a Remo Castagneri

Avigliana, l'ultimo saluto della città a Remo Castagneri

POLITICA IN LUTTO

Grugliasco fa squadra con Film Commission e Museo del cinema

Grugliasco fa squadra con Film Commission e Museo del cinema

SVILUPPO

Rivoli, la polizia dona ai profughi scarpe e giubbotti sequestrati

Rivoli, la polizia dona ai profughi scarpe e giubbotti sequestrati

SOLIDARIETÀ