Schianto nella notte contro un albero

Domani mattina i funerali del rivaltese morto venerdì in strada del Dojrone

16 Luglio 2013 - 01:50

Schianto nella notte contro un albero

È morto quando la luce del giorno non aveva ancora scacciato il buio, fra il verde dei prati e degli orti, sulla strada che dopo appena un chilometro lo avrebbe condotto a casa, al sicuro. Mancavano pochi minuti alle 3 di venerdì mattina quando Stefano Pagone, al volante della Volkswagen Tiguan sulla provinciale 175 che collega Grugliasco a Rivalta, ha imboccato l’ampia curva che prima di strada Sessanti svolta a sinistra per poi stemperarsi in un breve rettilineo. All’altezza della via che porta ai campi Pagone non è però mai arrivato, perché la Tiguan è uscita di strada, schiantandosi fra alberi e cespugli.

su Luna Nuova di martedì 16 luglio


Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

Ultim'ora

Collegno, stop alle auto davanti alla scuola Leumann

Collegno, stop alle auto davanti alla scuola Leumann

VIABILITA'

La cultura valsusina ha perso il maestro Marcello Oliveri

La cultura valsusina ha perso il maestro Marcello Oliveri

LUTTO

Tav, i sindaci alla De Micheli: «Una nuova "Via" è ineludibile»

Tav, i sindaci alla De Micheli: «Una nuova "Via" è ineludibile»

TORINO-LIONE

Rivoli, panettoni per il personale del Pronto soccorso

Rivoli, panettoni per il personale del Pronto soccorso

SANITA'

Rivoli: a Cascine Vica avanza il cantiere per la metropolitana

Rivoli: a Cascine Vica avanza il cantiere per la metropolitana

TRASPORTI

Alpignano, lavori al ponte al via in primavera

Alpignano, lavori al ponte al via in primavera

VIABILITA'

Villardora, al via i tamponi rapidi: ecco come funzionano

Villardora, al via i tamponi rapidi: ecco come funzionano

CORONAVIRUS

Tav, incontro governo-sindaci rinviato a venerdì mattina

Tav, incontro governo-sindaci rinviato a venerdì mattina

TORINO-LIONE

Tav: mercoledì l'incontro tra l'Unione montana e la ministra De Micheli

Tav: mercoledì l'incontro tra l'Unione montana e la ministra De Micheli

TORINO-LIONE