ORBASSANO

Era evaso dai domiciliari per sposarsi

Orbassano, i carabinieri fanno saltare il matrimonio tra il giovane marocchino e una 54enne

04 Marzo 2014 - 00:36

Era evaso dai domiciliari per sposarsi

Non un tremebondo curato ma decisi carabinieri orbassanesi, per la celebre proibizione di manzoniana memoria «Questo matrimonio non s’ha da fare». Eppure il mancato sposo, il 31enne di origine marocchina Abelhak A., teneva così tanto a questa cerimonia che lo avrebbe unito per sempre alla sua amata da aver deciso di raccontare davanti al giudice di una ipotetica visita dal dentista per ottenere un permesso dal regime di detenzione domiciliare che stava scontando nel capoluogo piemontese, dove risiede in zona San Salvario.

su Luna Nuova di martedì 4 marzo 2014

 


Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

AGGIORNAMENTI

Da lunedì Dad in tutto il Piemonte per 2ª-3ª media e scuole superiori

Da lunedì Dad in tutto il Piemonte per 2ª-3ª media e scuole superiori

CORONAVIRUS

Valgioie, volontario dell'Aib condannato per incendio

Valgioie, volontario dell'Aib condannato per incendio

PATTEGGIA DUE ANNI

Sauze d'Oulx in lutto per la tragica scomparsa di Simone Gai

Sauze d'Oulx in lutto per la tragica scomparsa di Simone Gai

INCIDENTE

Collegno, Testimoni di Geova: il battesimo è online

Collegno, Testimoni di Geova: il battesimo è online

EMERGENZA COVID

Rivoli, il baby pusher abitava con la mamma e il nonno

Rivoli, il baby pusher abitava con la mamma e il nonno

CRIMINALITA'

Prova

Avigliana, sorpresa: Alessandro Borghese e la sua troupe salgono al castello

Prova

Chiusa S.Michele: incendio stasera nel cortile della Levosil

Chiusa S.Michele: incendio stasera nel cortile della Levosil

ROGO

Scialpinisti feriti in valle: tre interventi del Soccorso in poche ore

Il canale Ungherini

Scialpinisti feriti in valle: tre interventi del Soccorso in poche ore

INCIDENTI

L'ultimo concerto? Stasera la chiamata alle armi della musica dal vivo

L'ultimo concerto? Stasera la chiamata alle armi della musica dal vivo

SETTORE IN CRISI DA LOKCDOWN