COLLEGNO

Perseguita la sua ex con 20mila messaggini

Dopo otto mesi di molestie finisce in manette un 36enne incensurato di Collegno

04 Settembre 2014 - 22:48

Perseguita la sua ex con 20mila messaggini

Oltre 20mila sms in otto mesi, chiavi di casa clonate e lettere d’amore ma non soltanto a invadere la buca della posta. Protagonista della vicenda Andrea D., 36 anni collegnese, arrestato dai carabinieri della stazione Campidoglio con l’accusa di stalking nei confronti dell’ex fidanzata che abita nella zona nord di Torino. Una storia che andava avanti dal dicembre dello scorso anno, quando la donna aveva deciso di interrompere la relazione durata tre mesi propria a causa della soffocante gelosia dell’ex compagno.

su Luna Nuova di venerdì 5 settembre 2014


Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

AGGIORNAMENTI

Meana, tredicenne cade con la bici: ricoverato al Regina Margherita

Meana, 13enne cade con la bici: ricoverato al Regina Margherita

INCIDENTE

S.Ambrogio: va a fuoco il tetto di una casa in via Bertassi

S.Ambrogio: va a fuoco il tetto di una casa in via Bertassi

ROGO

S.Ambrogio: va a fuoco il tetto di una casa in via Bertassi

S.Ambrogio: va a fuoco il tetto di una casa in via Bertassi

ROGO

Una mimosa per tutte le donne alla biblioteca di Susa

Una mimosa per tutte le donne alla biblioteca di Susa

8 MARZO

Dalmasso e Curie-Vittorini premiati per i loro progetti green

Dalmasso e Curie-Vittorini premiati per i loro progetti green

SCUOLA

Rivoli, riapre lunedì il poliambulatorio di via Piave

Rivoli, riapre lunedì il poliambulatorio di via Piave

SANITA'

Grugliasco, la facoltà di agraria tra le prime 150 al mondo

Grugliasco, la facoltà di agraria tra le prime 150 al mondo

ISTRUZIONE

Rosta inaugura un cippo in memoria di Giorgio Perlasca

Rosta inaugura un cippo in memoria di Giorgio Perlasca

RICORDO

Da lunedì Dad in tutto il Piemonte per 2ª-3ª media e scuole superiori

Da lunedì Dad in tutto il Piemonte per 2ª-3ª media e scuole superiori

CORONAVIRUS