RIVOLI

Soluzione in vista per i codici verdi in ospedale

Rivoli, percorso separato per i pazienti meno gravi: il pronto soccorso respira

10 Novembre 2014 - 22:01

Soluzione in vista per i codici verdi in ospedale

L’azienda sanitaria ha ideato a Rivoli un percorso separato per 24 ore dedicato ai pazienti meno gravi, ossia quelli del codice verde. Un percorso separato per la presa in carico per i circa 10mila arrivi annui che non sono di estrema urgenza, una quota di utenti che non graverà sull’organico del pronto costituendo un utile contrasto e supporto alla situazione di sovraffollamento. Raddoppiano i medici e l’orario dell’ambulatorio separato per i “codici bianchi”, da 12 a 24 ore al giorno.

su Luna Nuova di martedì 11 novembre 2014

 


Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

AGGIORNAMENTI

Da lunedì Dad in tutto il Piemonte per 2ª-3ª media e scuole superiori

Da lunedì Dad in tutto il Piemonte per 2ª-3ª media e scuole superiori

CORONAVIRUS

Valgioie, volontario dell'Aib condannato per incendio

Valgioie, volontario dell'Aib condannato per incendio

PATTEGGIA DUE ANNI

Sauze d'Oulx in lutto per la tragica scomparsa di Simone Gai

Sauze d'Oulx in lutto per la tragica scomparsa di Simone Gai

INCIDENTE

Collegno, Testimoni di Geova: il battesimo è online

Collegno, Testimoni di Geova: il battesimo è online

EMERGENZA COVID

Rivoli, il baby pusher abitava con la mamma e il nonno

Rivoli, il baby pusher abitava con la mamma e il nonno

CRIMINALITA'

Prova

Avigliana, sorpresa: Alessandro Borghese e la sua troupe salgono al castello

Prova

Chiusa S.Michele: incendio stasera nel cortile della Levosil

Chiusa S.Michele: incendio stasera nel cortile della Levosil

ROGO

Scialpinisti feriti in valle: tre interventi del Soccorso in poche ore

Il canale Ungherini

Scialpinisti feriti in valle: tre interventi del Soccorso in poche ore

INCIDENTI

L'ultimo concerto? Stasera la chiamata alle armi della musica dal vivo

L'ultimo concerto? Stasera la chiamata alle armi della musica dal vivo

SETTORE IN CRISI DA LOKCDOWN