ORBASSANO

Tra Mauriziano e ospedale San Luigi uno è di troppo

La Regione punta al declassamento di un pronto soccorso

13 Novembre 2014 - 21:56

Tra Mauriziano e ospedale San Luigi uno è di troppo

Sul riordino della rete ospedaliera del Piemonte nulla di definitivo è ancora stato deciso. E sarà così fino a lunedì quando verrà posto in discussione il documento che l’assessore alla salute del Piemonte, Antonio Saitta, ha illustrato mercoledì alla commissione del consiglio regionale. Una riorganizzazione che si adegua al Patto della salute sottoscritto a luglio tra Regione e governo e vincola anche le prossime decisioni, ma che tra gli altri rischia di declassare il pronto soccorso dell'ospedale San Luigi di Orbassano.

su Luna Nuova di venerdì 14 novembre 2014

 


Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

AGGIORNAMENTI

Da lunedì Dad in tutto il Piemonte per 2ª-3ª media e scuole superiori

Da lunedì Dad in tutto il Piemonte per 2ª-3ª media e scuole superiori

CORONAVIRUS

Valgioie, volontario dell'Aib condannato per incendio

Valgioie, volontario dell'Aib condannato per incendio

PATTEGGIA DUE ANNI

Sauze d'Oulx in lutto per la tragica scomparsa di Simone Gai

Sauze d'Oulx in lutto per la tragica scomparsa di Simone Gai

INCIDENTE

Collegno, Testimoni di Geova: il battesimo è online

Collegno, Testimoni di Geova: il battesimo è online

EMERGENZA COVID

Rivoli, il baby pusher abitava con la mamma e il nonno

Rivoli, il baby pusher abitava con la mamma e il nonno

CRIMINALITA'

Prova

Avigliana, sorpresa: Alessandro Borghese e la sua troupe salgono al castello

Prova

Chiusa S.Michele: incendio stasera nel cortile della Levosil

Chiusa S.Michele: incendio stasera nel cortile della Levosil

ROGO

Scialpinisti feriti in valle: tre interventi del Soccorso in poche ore

Il canale Ungherini

Scialpinisti feriti in valle: tre interventi del Soccorso in poche ore

INCIDENTI

L'ultimo concerto? Stasera la chiamata alle armi della musica dal vivo

L'ultimo concerto? Stasera la chiamata alle armi della musica dal vivo

SETTORE IN CRISI DA LOKCDOWN