ORBASSANO

Posti letto per i tubercolotici, polemica continua

Orbassano, i locali chiusi per lavori saranno poi a disposizione del Pronto

02 Febbraio 2015 - 23:20

Posti letto per i tubercolotici, polemica continua

Con la chiusura del reparto dedicato agli ammalati di tubercolosi, al San Luigi di Orbassano tornano le polemiche riguardanti il futuro del reparto stesso. Il reparto è stato chiuso nei giorni scorsi, dopo le dimissioni degli ultimi malati, come era previsto dalla direzione sanitaria, ma i locali non saranno riutilizzati per lo stesso scopo: verranno infatti rimessi in sesto per rispondere alle esigenze del pronto soccorso, per poter ricoverare i pazienti in attesa da oltre 24 ore.

su Luna Nuova di martedì 3 febbraio 2015

 


Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

AGGIORNAMENTI

Vaccini: le adesioni dei 40enni anticipate alla prossima settimana

Vaccini: le adesioni dei 40enni anticipate alla prossima settimana

COVID-19

Collegno, una "lettera alla coscienza" firmata Sermig

Collegno, una 'lettera alla coscienza' firmata Sermig

GIRO D'ITALIA

Grugliasco, ecco il nuovo deposito di Amazon

Grugliasco, ecco il nuovo deposito di Amazon

OCCUPAZIONE

Pianezza, il centrodestra punta su Roberto Signoriello

Pianezza, il centrodestra punta su Roberto Signoriello

ELEZIONI

Alpignano, vota parco Bellagarda e fai vincere la Turati

Alpignano, vota parco Bellagarda e fai vincere la Turati

AMBIENTE

Grugliasco, si era dato fuoco: muore dieci giorni dopo

Grugliasco, si era dato fuoco: muore dieci giorni dopo

TRAGEDIA

S.Giorio, fiamme al "Paradiso delle rane": doveva riaprire domenica

S.Giorio, fiamme al "Paradiso delle rane": doveva riaprire domenica

INCENDIO

Rivoli, schianto in tangenziale: muore operatore della Croce Rossa

Rivoli, schianto in tangenziale: muore operatore della Croce Rossa

TRAGEDIA

Borgone, S.Antonino e Rivoli piazze dello spaccio: dieci misure cautelari

Borgone, S.Antonino e Rivoli piazze dello spaccio: dieci misure cautelari

DROGA