SOLIDARIETA'

Collegno, 2mila euro per aumentare i buoni spesa

La donazione arriva dai Lions che hanno raddoppiato la cifra raccolta durante l'ultima edizione di "Viale in bancarella"

21 Dicembre 2020 - 18:38

Collegno, 2mila euro per aumentare i buoni spesa

Duemila euro per aumentare il budget destinato ai “buoni spesa”. A donarli è stato il Lions Club Collegno Certosa Reale, da sempre vicino alle famiglie collegnesi in difficoltà. Nel corso degli anni prima della pandemia del coronavirus aveva aiutato, con buoni e pacchi spesa, l’economia di 1.362 famiglie. Nella primavera scorsa, durante il primo periodo di crisi Covid19, ha distribuito aiuti alimentari per oltre 5mila euro. «I fondi del Governo per i buoni spesa ci sono, ma l’amministrazione sta lavorando per aumentarli - sottolinea il sindaco Francesco Casciano - Per questo le donazioni sono ancora più preziose. Un grande ringraziamento ai Lions per il loro impegno costante a supporto della comunità».

«A settembre, in occasione di Collegno in bancarella - precisa il presidente Enrico Baitone - i soci del Club, non potendo organizzare i tradizionali screening della vista e per la prevenzione di malattie croniche e degenerative, hanno deciso di raccogliere fondi a favore delle famiglie in difficoltà con il progetto “Dona un euro, oggi si raddoppierà”. La raccolta ha avuto buoni risultati: su viale XXIV Maggio i cittadini e i soci del club hanno devoluto per le famiglie bisognose 466 euro che il club ha immediatamente raddoppiato portando l’importo a 932. Nelle riunioni successive, considerato il grave stato dell’economia di tutte le famiglie, il Lions Club ha deliberato di raddoppiare ancora la cifra e di arrotondarla a 2mila euro. Cifra che oggi è a disposizione e che sarà spesa, come promesso, nell’ambito degli esercenti collegnesi dalle famiglie in difficoltà. Desideriamo ringraziare il Comune per il patrocinio al progetto e per la possibilità di utilizzare il servizio informatico Solidarietà alimentare-Buoni Spesa del Comune per la distribuzione dei buoni spesa Lions a chi ne ha necessità».

«Dalla tradizionale solidarietà alle famiglie in difficoltà, si è passati quest’anno anche a quella rivolta verso i nostri esercenti che sono stati messi in difficoltà dalla pandemia - aggiunge l’assessore al commercio Enrico Manfredi - La scelta dei Lions per il 2020 è meritoria e va nel senso di aiutare l’economica locale. Nell’ambito della più grande fiera commerciale della città, si è lanciata un’iniziativa di solidarietà dal commercio e verso il commercio cittadino. I soldi raccolti dall’associazione potranno essere spesi negli esercizi della città, come segno tangibile di aiuto e di vicinanza in questo difficile momento».

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

AGGIORNAMENTI

Morgan

Morgan

Dalle arpe a Morgan: lo spettacolo in quota tra musica, gite e circo

APPUNTAMENTI CULTURALI

Wooden Elephant

Wooden Elephant

La musica da Boccherini a Björk

MUSICA DAL VIVO

Il francoprovenzale e la parlata della montagna di Condove

Il francoprovenzale e la parlata della montagna di Condove

CULTURA LOCALE

No Tav, parla Banchieri: «Solidarietà ai feriti, ma non si criminalizzi il Festival Alta Felicità»

Tensioni No Tav, parla Banchieri: «Solidarietà ai feriti, ma non si criminalizzi il Festival Alta Felicità»

TORINO-LIONE

Almese: 15 nuove bacheche per le affissioni pubbliche

Almese: 15 nuove bacheche per le affissioni pubbliche

TERRITORIO

Chiusa S.Michele: addio a Marco Bruno, anima della casa alpina di Bessen Haut

Chiusa S.Michele: addio a Marco Bruno, anima della casa alpina di Bessen Haut

LUTTO

Agricoltori in ginocchio: la siccità manda in fumo mezzo raccolto

Agricoltori in ginocchio: la siccità manda in fumo mezzo raccolto

COLDIRETTI

Mompantero: escursionista precipita sul Rocciamelone e perde la vita

Mompantero: escursionista precipita sul Rocciamelone e perde la vita

DRAMMA

S.Didero: il pendolo No Tav contro le recinzioni del fortino-autoporto

S.Didero: il pendolo No Tav contro le recinzioni del fortino-autoporto

FESTIVAL ALTA FELICITÀ