La Regione pagherà i dipendenti delle ex Comunità montane

Saranno distaccati nei comuni

22 Dicembre 2011 - 22:11

La Regione pagherà i dipendenti delle ex Comunità montane

Non ci sarà nessuna retromarcia. La Regione sopprimerà le Comunità montane sostituendole con libere unioni, tra i comuni classificati come montani. Ma alle Unioni di comuni saranno passate le funzioni regionali che dovrebbero continuare a garantire la gestione locale delle scelte di sviluppo e dei servizi. Lo ha detto l’assessora regionale Elena Maccanti di fronte al centinaio di dipendenti delle Comunità montane (su otre 435) che manifestavano, martedì pomeriggio, di fronte alla sede del Consiglio regionale. La Maccanti ha incontrato in strada i rappresentanti dell’Uncem, i sindaci e presidenti di Comunità montana che insieme ai sindacati manifestavano contro la soppressione in Piemonte di questo ente. «Gli stipendi, per i primi 3 anni, li pagheremo noi - ha promesso - Poi, contribuiremo sempre, anche se in forma decrescente. Il personale sarà, però, a tutti gli effetti, dipendente del Comune, in deroga al Patto di stabilità, e resterà nella pianta organica del Comune. Se il Comune non richiederà esplicitamente l’ingresso di dipendenti delle ex Comunità montane, questi verranno, comunque, assegnati agli enti che avranno in carico le funzioni che trasferiremo. In questo caso il dipendente “segue la funzione” e continuiamo a pagarlo noi».

Su Luna Nuova di venerdì 23 dicembre

 

 

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

Ultim'ora

"Coprifuoco" anche in Piemonte dalle 23 alle 5: si inizia lunedì

S.Antonino deserta durante il lockdown di marzo

"Coprifuoco" anche in Piemonte dalle 23 alle 5: si inizia lunedì

CORONAVIRUS

Condove: una capsula di speranza per la rinascita della materna Rodari

Condove: una capsula di speranza per la rinascita della materna Rodari

SCUOLA

Rivoli, pit stop tamponi: rivista la viabilità

Rivoli, pit stop tamponi: rivista la viabilità

SANITA'

Rivoli, pagava la merce ordinata online con assegni scoperti

Rivoli, pagava la merce ordinata online con assegni scoperti

TRUFFATORI

Vaie, schiarita Alcar: «La continuità produttiva sarà garantita»

L'assemblea di giovedì scorso davanti ai cancelli dello stabilimento Alcar di Vaie

Vaie, schiarita Alcar: «La continuità produttiva sarà garantita»

OCCUPAZIONE

Vaie, crisi Alcar: parte il tavolo con le istituzioni

Vaie, crisi Alcar: parte il tavolo con le istituzioni

OCCUPAZIONE

Vaie, crisi Alcar: parte il tavolo con le istituzioni

Vaie, crisi Alcar: parte il tavolo con le istituzioni

OCCUPAZIONE

Orbassano , tentata violenza nel garage di un condominio

Orbassano , tentata violenza nel garage di un condominio

CRMINALITA'

Rubavano le borse alle donne che pregavano in chiesa

Rubavano le borse alle donne che pregavano in chiesa

CRMINALITA'