Treni, sono gli scambi il punto debole

Come sempre causano disagi per il maltempo

02 Febbraio 2012 - 21:51

Treni, sono gli scambi il punto debole

Se nevica, il buon senso consiglierebbe di lasciare a casa l’auto e di prendere il treno. Invece anche i treni, in queste ore, vengono soppressi o sono in forte ritardo. In caso di nevicate, scatta un “Programma neve” di Trenitalia, che prevede proprio la soppressione di treni. Per il Piemonte, ieri, è stata un’ecatombe. Ma per la linea Torino-Modane ci sono state solo due soppressioni: un treno per Susa e uno da Susa a Torino. Per compensare i disagi, sono stati fatti fermare nelle stazioni intermedie alcuni treni per Bardonecchia. Anche i ritardi sono stati fisiologici, dovuti soprattutto alle priorità di uso delle tracce. In ogni caso, il nuovo orario cadenzato, con treni ogni mezzora, ha limitato fortemente i disagi. Comunque, anche questa ondata di maltempo ha messo in luce la fragilità del nostro sistema ferroviario. I treni vengono soppressi per ragioni strutturali e organizzative, più che per imprevisti. In questi giorni capita che treni rimangano con le porte bloccate dal ghiaccio. Così come possano rimanere con il riscaldamento rotto. Ma il problema vero è ancora una volta rappresentato dagli scambi. A Bussoleno, nodo strategico della Torino-Modane, sono ancora in funzione le cabine di controllo degli scambi vecchie di parecchi decenni. Ma sotto accusa è, ancora una volta, la mancanza di manutenzione. Se una motrice è rotta, sempre più spesso non si può sostituire, perché mancano quelle di soccorso. E così la scelta immediata è sopprimere i treni.

Su Luna Nuova di venerdì 3 febbraio

 


 

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

Ultim'ora

Reano, con il Fai alla scoperta dei sette capolavori del Bronzino

Reano, con il Fai alla scoperta dei sette capolavori del Bronzino

CULTURA

Giaveno, un bagno di folla per il primo carnevale notturno "ufficiale"

Giaveno, un bagno di folla per il primo carnevale notturno "ufficiale"

FOLKLORE

R

Rivoli, grande successo per il primo atto delle Giornate del Fai

CULTURA

Giaveno, boschi in fiamme in zona Roccette

Giaveno, boschi in fiamme in zona Roccette

INCENDIO

Coazze, inaugurato il rifugio della legalità

Coazze, inaugurato il rifugio della legalità

SOCIETÀ CIVILE

S.Antonino: fiamme nell'autoscuola Grand Prix

S.Antonino: fiamme nell'autoscuola Grand Prix

VIGILI DEL FUOCO

Tragedia sul monte Muret: muore un alpinista di S.Antonino

Tragedia sul monte Muret: muore un alpinista di S.Antonino

ROCCIAMELONE

Movida in alta valle: sei denunciati dai carabinieri

Movida in alta valle: sei denunciati dai carabinieri

CONTROLLI

Condove: "Noi siamo i figli della Monce", in arrivo un docu-film

Condove: "Noi siamo i figli della Monce", in arrivo un docu-film

STORIA E MEMORIA