Piano sanitario, tagli ai nostri ospedali

Susa salva per i cantieri Tav

16 Febbraio 2012 - 22:37

Piano sanitario, tagli ai nostri ospedali

Il disegno di legge sul nuovo Piano sanitario è arrivato ieri alla discussione della Commissione sanità del Consiglio regionale e sono subito saltate fuori le sorprese. Su richiesta del Pd, l’assessore alla sanità, Paolo Monferino, ha presentato una slide con i cambiamenti nei servizi offerti dagli ospedali. Per la nostra zona cambiano i servizi degli ospedali di Giavano, Avigliana e Venaria. Come previsto, saranno classificati come “ospedali di prossimità” ma opereranno solo come Centri di assistenza primaria. Questo vuol dire che saranno operativi solo i gruppi di medicina generale, di lungodegenza, riabilitazione e post acuzie. Venaria perderà il punto di primo intervento, e la stessa cosa dovrebbe capitare a Giaveno (ad Avigliana è chiuso ormai da mesi).

Su Luna Nuova di venerdì 17 febbraio


Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

ultima ora

Torino No Tav: l'intervento di Alberto Perino dal palco di piazza Castello

Torino No Tav: l'intervento di Alberto Perino dal palco di piazza Castello

MANIFESTAZIONE

8 dicembre: le donne No Tav in corteo a Torino

8 dicembre: le donne No Tav in corteo a Torino

MANIFESTAZIONE

Torino invasa dai No Tav: 70mila in corteo

Torino invasa dai No Tav: 70mila in corteo

MANIFESTAZIONE

Torino No Tav: in migliaia sfilano nelle vie del centro

Torino No Tav: in migliaia sfilano nelle vie del centro

MANIFESTAZIONE

Almese: sul Musiné ricompare la scritta No Tav

Almese: sul Musiné ricompare la scritta No Tav

STAMATTINA

Avigliana, con un bastone in classe per farsi giustizia

Avigliana, con un bastone in classe per farsi giustizia

AGGRESSIONE

Almese: rimossa parte della scritta No Tav sul Musinè

Almese: rimossa parte della scritta No Tav sul Musinè

STAMATTINA

Perla 2.0: Bardonecchia ammoderna l'accoglienza

Perla 2.0: Bardonecchia ammoderna l'accoglienza

TURISMO

il Quartetto Casals

il Quartetto Casals

Haydn, Mozart e Schubert: Ottavio Dantone dirige (e suona) l’Orchestra Rai

CLASSICA