«Vedo Luca migliorare lentamente»

Parla Emanuela, la ragazza di Luca Abbà

05 Marzo 2012 - 21:32

«Vedo Luca migliorare lentamente»

EMANUELA sa che sarà lunga, ma soprattutto sa che il suo Luca ce la farà. E in questo momento è la cosa che conta di più. Il fatto che venerdì Luca Abbà sia stato ufficialmente dichiarato fuori pericolo dall’equipe medica dell’ospedale Cto di Torino non deve però far pensare ad una strada in discesa. Il miglioramento comunque c’è. Dopo la caduta e la folgorazione dal traliccio, venerdì l’attivista del Cels è stato sottoposto ad un intervento di chirurgia plastica muscolare per ridurre gli effetti della scarica elettrica. La sua compagna è l’unica che insieme alla sorella, Emanuela anche lei, alla mamma Stella e al papà Sergio lo ha potuto vedere fin dal primo giorno d’ospedale. «Sabato hanno iniziato a togliergli le sostanze sedative - racconta Emanuela Favale, 40 anni di Vaie, impiegata a Torino in una ditta del settore elettrico - gli occhi sono chiusi, ma li muove leggermente. Ha fatto qualche lieve movimento del corpo, segno che recepisce gli stimoli e che a livello cerebrale è presente. Di faccia l’ho sempre visto rilassato: i primi giorni era un po’ gonfio, ora inizio a vedere il suo vero viso».

Su Luna Nuova di martedì 6 marzo

 


Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

Ultim'ora

Bussoleno: aveva con sé un kit per furti in appartamento, denunciato

Bussoleno: aveva con sé un kit per furti in appartamento, denunciato

CARABINIERI

Dramma a Rivoli: muore travolto in autostrada

Dramma a Rivoli: muore travolto in autostrada

AUTOFREJUS

I sindaci No Tav a Torino al fianco di Nicoletta Dosio

I sindaci No Tav a Torino al fianco di Nicoletta Dosio

MANIFESTAZIONE

Carabinieri anti-valanghe: 31 multe contro il fuoripista selvaggio

Carabinieri anti-valanghe: 31 multe contro il fuoripista selvaggio

ALTA VALLE

La Befana premia i concorsi natalizi di S.Giorio

La Befana premia i concorsi natalizi di S.Giorio

EPIFANIA

22 nazionalità per la Festa dei Popoli a Bussoleno

22 nazionalità per la Festa dei Popoli a Bussoleno

INTEGRAZIONE

Chiusa S.Michele: baracche in fiamme lungo la statale 25

Chiusa S.Michele: baracche in fiamme lungo la statale 25

ROGO

I No Tav contro la repressione: l'11 gennaio manifestazione a Torino

I No Tav contro la repressione: l'11 gennaio manifestazione a Torino

PROTESTA

S.Antonino: una folla commossa per l'ultimo abbraccio al veterinario Ruben Rigon

S.Antonino: una folla commossa per l'ultimo abbraccio al veterinario Ruben Rigon

LUTTO