Morti al cantiere dell'inceneritore, per Trm è stato fatto tutto il necessario

«Sono in vigore diversi protocolli sulla sicurezza»

05 Aprile 2012 - 21:15

Morti al cantiere dell'inceneritore, per Trm è stato fatto tutto il necessario

Il minimo che si possa pensare, dopo due morti e due feriti gravi in così breve tempo, è che il cantiere dell’inceneritore non sia per nulla un luogo di lavoro sicuro. Antonio Carpini è morto per essere caduto senza imbragatura di sicurezza. In realtà, alle procedure per garantire la sicurezza hanno concorso in molti, compresi i sindacati.Si tratta di procedure complesse, in buona parte previste dalle norme sulla sicurezza sul lavoro, integrate da protocolli specifici. Nell’appalto concorso Trm aveva già previsto che venissero destinati 9 milioni di euro per la sicurezza.

su Luna Nuova di venerdì 6 aprile

 


Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

ultima ora

Stretto più Etna: missione compiuta per Francesco Torre

Stretto più Etna: missione compiuta per Francesco Torre

RECORD

Collegno, la discarica di Barricalla inaugura il suo quinto lotto

Collegno, la discarica di Barricalla inaugura il suo quinto lotto

AMBIENTE

Alpignano: l'Asl guarda al "Movicentro" per la nuova sede

Alpignano: l'Asl guarda al "Movicentro" per la nuova sede

SANITA'

Mattie: le immagini della frana sul rio Gerardo

Mattie: le immagini della frana sul rio Gerardo

SICUREZZA IDROGEOLOGICA

Chianocco: furti su auto, denunciati due giovani francesi

Chianocco: furti su auto, denunciati due giovani francesi

CARABINIERI

Rotonde di Caprie: primi segnali di cantiere

Rotonde di Caprie: primi segnali di cantiere

EX STATALE 24

Almese: sabato "Mary Shelley" riapre il CineMagnetto

Almese: sabato "Mary Shelley" riapre il CineMagnetto

CULTURA

Torna la Coppa del Mondo a Sansicario

Torna la Coppa del Mondo a Sansicario

SCI D'ERBA

Tragedia di Genova, rinviato il falò alla Tur d'Amun

Tragedia di Genova, rinviato il falò alla Tur d'Amun

LUTTO