Processo No Tav, accettate la parti civili di Ltf e curatore fallimentrare di Italcoge

E i manifestanti bloccano corso Vittorio

06 Luglio 2012 - 19:11

Processo No Tav, accettate la parti civili di Ltf e curatore fallimentrare di Italcoge

Il giorno dopo la sentenza Diaz, il processo ai 46 No Tav inquisiti il 26 gennaio per gli scontri di un anno fa a Chiomonte. Martedì alle 9,30 sono iniziate le udienze di fronte al giudice delle indagini preliminari Edmondo Pio nella maxi aula n. 2 del Palazzo di giustizia. Continueranno per una quindicina di giorni seguendo un calendario fittissimo per arrivare alla sentenza di rinvio a giudizio o di archiviazione entro la scadenza delle misure cautelari decise sei mesi fa. In questa giornata iniziale, durata tre ore, le difese hanno subito incassato una sconfitta. Sono state respinte le eccezioni, comprese quelle di errore di notifica. Mentre sono state ammesse le costituzioni di parte civile da parte di una cinquantina tra poliziotti, carabinieri e finanzieri che, il 3 luglio, hanno subito lesioni, di Ltf, del curatore fallimentare dell’Italcoge, e dei sindacati di polizia, Ugl, Sap, Siulp, Comitato di base regionale della Guardia di finanza. Fuori, si sono radunati fin dalle 8, gruppi di No Tav che hanno appeso striscioni e allestito banchetti informativi. Ma il numero della solidarietà si è fermato a circa 300 persone, di cui una buona parte antagonisti e anarchici che arrivavano da Milano, Genova, Bologna, Trento e altre città italiane da cui provengono alcuni degli imputati. Via Principi d’Acaja è stata subito bloccata dai manifestanti, ma verso le 10,30 è stato bloccato il traffico anche in corso Vittorio Emanuele, mandando in tilt un asse di penetrazione e di uscita dal centro della città (nella foto).

(di Massimiliano Borgia)

Su Luna Nuova di martedì 10 luglio


Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

Ultim'ora

Movida in alta valle: sei denunciati dai carabinieri

Movida in alta valle: sei denunciati dai carabinieri

CONTROLLI

Condove: "Noi siamo i figli della Monce", in arrivo un docu-film

Condove: "Noi siamo i figli della Monce", in arrivo un docu-film

STORIA E MEMORIA

Sauze d'Oulx: «Rispondi o ti prendo per i capelli», arrestato stalker

Sauze d'Oulx: «Rispondi o ti prendo per i capelli», arrestato stalker

CARABINIERI

Pianezza, prima pietra per il nuovo stabilimento Grob

Pianezza, prima pietra per il nuovo stabilimento Grob

CERIMONIA

S.Ambrogio: al Borgo di Mezzo-Superiore il Carnevale 2019

S.Ambrogio: al Borgo di Mezzo-Superiore il Carnevale 2019

SFILATA

Chiusa S.Michele: una panchina rossa per l'8 Marzo

Chiusa S.Michele: una panchina rossa per l'8 Marzo

INAUGURAZIONE

Rivoli, Loredana Trinchieri candidata sindaco per "Rivoli città attiva"

Rivoli, Loredana Trinchieri candidata sindaco per "Rivoli città attiva"

ELEZIONI

S.Antonino, 30 euro per riavere il cellulare: arrestato

S.Antonino, 30 euro per riavere il cellulare: arrestato

CARABINIERI

Alta valle, raffica di controlli sulle strade: nove denunce

Alta valle, raffica di controlli sulle strade: nove denunce

CARABINIERI