NO TAV

Sentenza dopo 7 anni: assolti i sindaci Russo e Pognant

Erano accusati di violenze verso i poliziotti la mattina del 6 dicembre 2005

17 Luglio 2012 - 17:03

Sentenza dopo 7 anni: assolti i sindaci Russo e Pognant

Il primo processo a carico di due amministratori No Tav si chiude con una sentenza che sa di vittoria: Mauro Russo, tuttora sindaco di Chianocco, assolto perchè il fatto non sussite, Simona Pognant, ex sindaca di Borgone, assolta per non aver commesso il fatto. Lo ha deciso il tribunale di Torino stamattina, al termine di un'udienza durata oltre tre ore e che ha visto presenti parecchi amministratori valsusini accorsi a dare un sostegno ai due, accusati dal pm patrizia Caputo di aver provocato lesioni a due poliziotti. I due amministratori, la mattina del 6 dicembre 2005, si trovavano al bivio Baroni di Bussoleno (nei pressi del cimitero, sulla statale 24) dove si erano raccolte migliaia di persone inferocite per lo sgombero violento del presidio No tav di Venaus, attuato nella notte dalle forze dell'ordine. Russo e Pognant, con addosso la fascia di sindaco, assieme ad altri colleghi, cercvano di fare da cuscinetto tra i manifestanti e i poliziotti del 5° reparto mobile, la cui colonna era stata bloccata sulla strada. Due agenti accusarono i sindaci di aver provocato una frattura al naso (Russo) e lesioni lombari (Pognant). Ma di fronte al giudice le accuse si sono dimostrate inconsistenti.

(M.B.)

su Luna nuova di venerdì 20 luglio


Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

Ultim'ora

"Coprifuoco" anche in Piemonte dalle 23 alle 5: si inizia lunedì

S.Antonino deserta durante il lockdown di marzo

"Coprifuoco" anche in Piemonte dalle 23 alle 5: si inizia lunedì

CORONAVIRUS

Condove: una capsula di speranza per la rinascita della materna Rodari

Condove: una capsula di speranza per la rinascita della materna Rodari

SCUOLA

Rivoli, pit stop tamponi: rivista la viabilità

Rivoli, pit stop tamponi: rivista la viabilità

SANITA'

Rivoli, pagava la merce ordinata online con assegni scoperti

Rivoli, pagava la merce ordinata online con assegni scoperti

TRUFFATORI

Vaie, schiarita Alcar: «La continuità produttiva sarà garantita»

L'assemblea di giovedì scorso davanti ai cancelli dello stabilimento Alcar di Vaie

Vaie, schiarita Alcar: «La continuità produttiva sarà garantita»

OCCUPAZIONE

Vaie, crisi Alcar: parte il tavolo con le istituzioni

Vaie, crisi Alcar: parte il tavolo con le istituzioni

OCCUPAZIONE

Vaie, crisi Alcar: parte il tavolo con le istituzioni

Vaie, crisi Alcar: parte il tavolo con le istituzioni

OCCUPAZIONE

Orbassano , tentata violenza nel garage di un condominio

Orbassano , tentata violenza nel garage di un condominio

CRMINALITA'

Rubavano le borse alle donne che pregavano in chiesa

Rubavano le borse alle donne che pregavano in chiesa

CRMINALITA'