Iren e fondo F2i si prendono Trm

La società dell'inceneritore venduta ai privati

10 Dicembre 2012 - 20:23

Iren e fondo F2i si prendono Trm

 

Come previsto, il Comune di Torino ha assegnato la quota di 80 per cento di Trm messa in vendita al Raggruppamento tecnico d'impresa tra F2i, Fondi italiani per le infrastrutture e Iren, per un importo di circa 126 milioni di euro. F2i e Iren, avranno così il controllo di Trm tramite un veicolo societario di cui F2i avrà la maggioranza. Il restante 20 per cento rimane agli enti locali piemontesi tra cui il Comune di Torino è il maggiore azionista.

(di Massimiliano Borgia)

Su Luna Nuova di martedì 11 dicembre

 

 

 

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

AGGIORNAMENTI

Susa: sequestrati 6,6 kg di cocaina, due "corrieri" in manette

Susa: sequestrati 6,6 kg di cocaina, due "corrieri" in manette

CARABINIERI

"Biblioteche sociali": decolla il progetto tra Unione montana e Conisa

"Biblioteche sociali": decolla il progetto tra Unione montana e Conisa

BASSA VALLE DI SUSA

Collegno, Ilaria e Tania trovano lavoro grazie al Comune

Collegno, Ilaria e Tania trovano lavoro grazie al Comune

OCCUPAZIONE

Sangano, donna travolta e uccisa dalla propria auto

Sangano, donna travolta e uccisa dalla propria auto

DINAMICA DA ACCERTARE

Anche i medici di base somministreranno il vaccino anti-Covid: accordo con la Regione

Anche i medici di base somministreranno il vaccino anti-Covid: accordo con la Regione

CORONAVIRUS

Collegno, la Madonna di Loreto fa scalo al Campo volo

Collegno, la Madonna di Loreto fa scalo al Campo volo

TRADIZIONE

Chiusa S.Michele: auto in fiamme stamattina in via XXV Aprile

Chiusa S.Michele: auto in fiamme stamattina in via XXV Aprile

INCENDIO

"Val Susa dal Vivo": alta e bassa valle si candidano per un'estate di cultura

"Val Susa dal Vivo": alta e bassa valle si candidano per un'estate di cultura

RASSEGNA

Da oggi Piemonte "zona arancione", ecco cosa si può fare

Da oggi Piemonte "zona arancione", ecco cosa si può fare

CORONAVIRUS