PROTESTE

Il progetto Tav a Susa: presentazione e polemiche

Sabato 300 manifestanti in piazza Savoia blindata dalla polizia

17 Febbraio 2013 - 14:57

Il progetto Tav a Susa: presentazione e polemiche

GUARDA LA FOTOGALLERY


GUARDA I VIDEO



La prima presentazione ufficiale in valle di Susa del progetto definitivo della tratta internazionale della Torino-Lione, andata in scena sabato pomeriggio al castello di Susa, ha segnato l'inizio di un confronto aperto che potrebbe proseguire anche in altri comuni. Lo ha detto il presidente dell'Osservatorio, Mario Virano, ribadendo la sua disponibilità ad altri incontri pubblici in valle a patto che siano garantite le condizioni minime per la presentazione e il dialogo. Al dibattito di ieri, ad inviti e per il quale era comunque necessario accreditarsi, ha partecipato una delegazione No Tav composta da alcuni amministratori locali, attivisti del comitato Susa-Mompantero e residenti di San Giuliano, l'area più toccata dai cantieri per la stazione internazionale di Susa e il tunnel di base. All'esterno, circa 300 manifestanti hanno presidiato piazza Savoia, protetta da un cordone di polizia su entrambi i lati d'accesso alla strada che sale al castello. Il sindaco di Venaus Nilo Durbiano, capolista al Senato per Rivoluzione civile, ha voluto denunciare l'impossibilità di accedere all'incontro per i manifestanti lasciati fuori, dando la propria disponibilità ad organizzare un confronto "davvero aperto a tutti" a Venaus al termine della campagna elettorale. Qualche tensione si è verificata all'arrivo del presidente della Provincia, Antonio Saitta: l'auto è stata presa a calci da alcuni manifestanti, con attimi di nervosismo tra l'autista e i No Tav. Al termine dell'incontro i relatori, tra cui Virano, sono stati portati via a bordo di un blindato dei carabinieri. In piazza erano rimasti una quarantina di attivisti: qualche attimo di tensione si è ripetuto intorno alle 19, con la polizia a spintonare transenne e manifestanti per aprire il varco necessario ad abbandonare la piazza. (M.G.)
su Luna Nuova di martedì 19 febbraio

 


Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

Ultim'ora

"Coprifuoco" anche in Piemonte dalle 23 alle 5: si inizia lunedì

S.Antonino deserta durante il lockdown di marzo

"Coprifuoco" anche in Piemonte dalle 23 alle 5: si inizia lunedì

CORONAVIRUS

Condove: una capsula di speranza per la rinascita della materna Rodari

Condove: una capsula di speranza per la rinascita della materna Rodari

SCUOLA

Rivoli, pit stop tamponi: rivista la viabilità

Rivoli, pit stop tamponi: rivista la viabilità

SANITA'

Rivoli, pagava la merce ordinata online con assegni scoperti

Rivoli, pagava la merce ordinata online con assegni scoperti

TRUFFATORI

Vaie, schiarita Alcar: «La continuità produttiva sarà garantita»

L'assemblea di giovedì scorso davanti ai cancelli dello stabilimento Alcar di Vaie

Vaie, schiarita Alcar: «La continuità produttiva sarà garantita»

OCCUPAZIONE

Vaie, crisi Alcar: parte il tavolo con le istituzioni

Vaie, crisi Alcar: parte il tavolo con le istituzioni

OCCUPAZIONE

Vaie, crisi Alcar: parte il tavolo con le istituzioni

Vaie, crisi Alcar: parte il tavolo con le istituzioni

OCCUPAZIONE

Orbassano , tentata violenza nel garage di un condominio

Orbassano , tentata violenza nel garage di un condominio

CRMINALITA'

Rubavano le borse alle donne che pregavano in chiesa

Rubavano le borse alle donne che pregavano in chiesa

CRMINALITA'