NO TAV

Scontri in Clarea: finisce con arresti e feriti

Durante la passeggiata notturna. Domenica amministratori oltre la zona rossa

22 Luglio 2013 - 23:24

Scontri in Clarea: finisce con arresti e feriti

Stavolta è stata tutta un’altra storia. Per i No Tav la passeggiata notturna alle reti di venerdì sera si è rivelata un massacro, e non solo a livello mediatico: anche a livello fisico e giudiziario. In 63, secondo quanto dichiarato dal movimento, sono usciti feriti dai violenti scontri con le forze dell’ordine avvenuti nel tratto tra il piazzale che costeggia l’imbocco della galleria Giaglione dell’A32 e il ponte sul Clarea. La questura parla invece di 16 agenti delle forze dell’ordine feriti. Ci sono poi due attivisti denunciati a piede libero e sette arrestati, tutti residenti fuori dalla valle di Susa e dal Piemonte. Alla marcia hanno partecipato circa 600 persone. In passato polizia e carabinieri erano sempre rimasti all’interno del “fortino recintato”: stavolta, prima ancora che il corteo arrivasse a ridosso della “zona rossa”, gli agenti in assetto antisommossa erano già schierati fuori dalle recinzioni ad attendere i manifestanti. I No Tav parlano di «un atto di prepotenza e di violenza inaudita da parte delle forze dell’ordine nei confronti di centinaia di persone che, ancora una volta, hanno deciso di andare verso quel cantiere per manifestare il loro dissenso più totale verso un’opera inutile e verso la “zona rossa”». Zona rossa che domenica pomeriggio è stata volutamente violata da un gruppo di amministratori. Stasera, intanto, fiaccolata a Susa alle 21, con ritrovo in piazza d'Armi, per chiedere la liberazione degli arrestati.

su Luna Nuova di martedì 23 luglio

 

 

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

Ultim'ora

Movida in alta valle: sei denunciati dai carabinieri

Movida in alta valle: sei denunciati dai carabinieri

CONTROLLI

Condove: "Noi siamo i figli della Monce", in arrivo un docu-film

Condove: "Noi siamo i figli della Monce", in arrivo un docu-film

STORIA E MEMORIA

Sauze d'Oulx: «Rispondi o ti prendo per i capelli», arrestato stalker

Sauze d'Oulx: «Rispondi o ti prendo per i capelli», arrestato stalker

CARABINIERI

Pianezza, prima pietra per il nuovo stabilimento Grob

Pianezza, prima pietra per il nuovo stabilimento Grob

CERIMONIA

S.Ambrogio: al Borgo di Mezzo-Superiore il Carnevale 2019

S.Ambrogio: al Borgo di Mezzo-Superiore il Carnevale 2019

SFILATA

Chiusa S.Michele: una panchina rossa per l'8 Marzo

Chiusa S.Michele: una panchina rossa per l'8 Marzo

INAUGURAZIONE

Rivoli, Loredana Trinchieri candidata sindaco per "Rivoli città attiva"

Rivoli, Loredana Trinchieri candidata sindaco per "Rivoli città attiva"

ELEZIONI

S.Antonino, 30 euro per riavere il cellulare: arrestato

S.Antonino, 30 euro per riavere il cellulare: arrestato

CARABINIERI

Alta valle, raffica di controlli sulle strade: nove denunce

Alta valle, raffica di controlli sulle strade: nove denunce

CARABINIERI