POLITICA

Il Pd valsusino ora guarda alla Serracchiani

Era Renzi, intervista a Banchieri: «Chiederemo di incontrare la responsabile infrastrutture»

16 Dicembre 2013 - 23:54

Il Pd valsusino ora guarda alla Serracchiani

Il nuovo corso del Partito democratico targato Renzi apre nuove prospettive anche per quella parte del Pd locale che, a modo suo, non ha mai smesso di contestare l’alta velocità. Abituato da anni, fin dal crepuscolo dei Ds, a ricevere schiaffi su schiaffi dai “big” provinciali, regionali e nazionali del partito, ora il Pd valsusino guarda al sindaco di Firenze senza farsi grandi illusioni, ma con una fondata speranza: che anche sulla Torino-Lione si possa voltare pagina, per lo meno nell’approccio con quella parte del territorio secondo cui la grande opera non s’ha da fare. Quello in cui sperano i Pd-No Tav è di essere finalmente ascoltati, senza preconcetti. E la nomina di Debora Serracchiani, governatrice del Friuli Venezia Giulia, come responsabile nazionale infrastrutture all’interno della nuova segreteria renziana, apre indubbiamente delle prospettive diverse rispetto a quando gli interlocutori erano quelli della vecchia guardia, da Bersani a D’Alema. «Con lei - dice il coordinatore del Pd valsusino Pacifico Banchieri, renziano della prima ora, nonché fresco membro della segreteria provinciale Pd in qualità di responsabile commercio, artigianato e piccola imprenditoria - vorremmo aprire un ragionamento per capire in che modo, su questo tema, si possa tornare a discutere: la nostra intenzione è di contattarla entro breve e, se possibile, di organizzare un incontro con il Pd locale e gli amministratori del territorio per esporle le ragioni che da sempre sosteniamo, e che nessuno ha mai ascoltato».

su Luna Nuova di martedì 17 dicembre

 


Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

AGGIORNAMENTI

Vaccini, il Piemonte alza il volume: superato il milione, oggi 28mila somministrazioni

Vaccini, il Piemonte alza il volume: superato il milione, oggi 28mila somministrazioni

COVID-19

Dietrofront: anche Torino sarà arancione da lunedì 12 aprile

Dietrofront: anche Torino sarà arancione da lunedì 12 aprile

CORONAVIRUS

I sindaci No Tav contro il nuovo autoporto: sabato 17 manifestazione statica

I sindaci No Tav contro il nuovo autoporto: sabato 17 manifestazione statica

TORINO-LIONE

Ufficiale: da lunedì Piemonte in arancione, ma Torino deve ancora attendere

Ufficiale: da lunedì Piemonte in arancione, ma Torino deve ancora attendere

CORONAVIRUS

Collegno, vigili del fuoco al Campo volo? Ok della Regione

Collegno, vigili del fuoco al Campo volo? Ok della Regione

EMERGENZA

Condove: fiamme a ridosso delle case di via Conte Verde

Condove: fiamme a ridosso delle case di via Conte Verde

INCENDIO

Rivoli, scende in strada la disperazione del commercio

Rivoli, scende in strada la disperazione del commercio

PROTESTA

Chiusa S.Michele: incendio boschivo in località Ancarlino

Chiusa S.Michele: incendio boschivo in località Ancarlino

ROGO

Muore nel camion che finisce fuori strada allo svincolo

Muore nel camion che finisce fuori strada allo svincolo

TRAGEDIA