S.DIDERO

No Tav: debutta il presidio contro l'autoporto

Osservazioni: consumo di suolo, procedure e preoccupazioni per la salute nel mirino dei tecnici

20 Gennaio 2014 - 22:35

No Tav: debutta il presidio contro l'autoporto

Un container posizionato nel piazzale del Baraccone, a San Didero, all'imbocco dell'area dove dovrà sorgere il cantiere del nuovo autoporto che si trasferirà da Susa per fare posto ai cantieri della Torino-Lione. Sabato pomeriggio i No Tav hanno deciso di portarsi avanti col lavoro per contrastare il prossimo avvio dei cantieri, in attesa delle procedure di esproprio. Intanto anche i comuni di San Didero hanno depositato le loro osservazioni contro la nuova infrastruttura, racchiuse in un corposo dossier di 45 pagine. Una delle prime contestazioni  riguarda la sua estensione e, di conseguenza, il consumo di suolo che andrebbe a generare in questa fetta di bassa valle di Susa, in barba al Piano territoriale di coordinamento della Provincia, che dello stop alla cementificazione ne ha fatto un mantra, e alle ripetute dichiarazioni trionfalistiche dei sostenitori dell’opera. Il governo, nel suo documento di risposta alle osservazioni della Comunità montana datato 20 aprile 2012, «affermava ottimisticamente che il consumo di suolo è di soli 50mila metri quadrati»,  ricordano i tecnici della commissione Tav della Comunità montana a cui i due comuni, così come quello di Avigliana per lo spostamento della pista di guida di sicura, si sono affidati per la stesura delle osservazioni. «In realtà si tratta di 225mila metri quadrati», visto che le due strutture che dovranno traslocare da Traduerivi per fare spazio ai cantieri della Torino-Lione nella piana di Susa saranno ricollocate «in terreni incolti per una superficie totale di 175mila metri quadrati». Molti gli aspetti controversi esaminati nel documento: dalla contestazione delle procedure alle preoccupazioni per la salute.

su Luna Nuova di martedì 21 gennaio 2014

 


Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

AGGIORNAMENTI

Chiusa S.Michele: auto in fiamme stamattina in via XXV Aprile

Chiusa S.Michele: auto in fiamme stamattina in via XXV Aprile

INCENDIO

"Val Susa dal Vivo": alta e bassa valle si candidano per un'estate di cultura

"Val Susa dal Vivo": alta e bassa valle si candidano per un'estate di cultura

RASSEGNA

Da oggi Piemonte "zona arancione", ecco cosa si può fare

Da oggi Piemonte "zona arancione", ecco cosa si può fare

CORONAVIRUS

Grande Zacchetti: il giavenese (38°) è il primo degli italiani alla Dakar 2021

Grande Zacchetti: il giavenese (38°) è il primo degli italiani alla Dakar 2021

MOTORI

Pinerolo super: il derby rimane un tabù per il Barricalla Cus Torino

Pinerolo super: il derby rimane un tabù per il Barricalla Cus Torino

VOLLEY - SERIE A2

S.Antonino: in piazza Libertà un "selfie point" creato dal Tarlo

S.Antonino: in piazza Libertà un "selfie point" creato dal Tarlo

TURISMO

Tragedia, maestro di sci di Susa muore travolto dalla valanga

Tragedia, maestro di sci di Susa muore travolto dalla valanga

IN FRANCIA

Tre focolai nei giro di pochi metri, l'ombra del piromane tra Chianocco e S.Giorio

Tre focolai nei giro di pochi metri, l'ombra del piromane tra Chianocco e S.Giorio

INCENDIO

Alcar di Vaie: proroga concordato preventivo e manifestazioni di interesse sul tavolo

Alcar di Vaie: proroga concordato preventivo e manifestazioni di interesse sul tavolo

OCCUPAZIONE