NO TAV

Diritti: il caso val Susa al Tribunale dei popoli

L'ex magistrato Pepino: «Violati alcuni principi fondamentali della democrazia»

02 Ottobre 2014 - 22:45

Diritti: il caso val Susa al Tribunale dei popoli

Il fatto che il Tribunale permanente dei diritti dei popoli abbia giudicato “ammissibile” il ricorso presentato l’8 aprile scorso dal Controsservatorio val Susa e da un gruppo di amministratori No Tav, ha un enorme valore simbolico per il movimento che si oppone alla costruzione della nuova linea ferroviaria Torino-Lyon. Abbiamo chiesto a Livio Pepino, magistrato e co-fondatore di “Presidiare la democrazia - Controsservatorio Valsusa”, quindi uno dei “padri” del ricorso, di offrire una chiave di lettura che consenta di capire ciò che sta succedendo. «La decisione dell’Ufficio di presidenza del Tribunale permanente dei popoli non lascia dubbi e corrisponde appieno alle nostre richieste - spiega Pepino - Avevamo scritto nell’esposto e ribadito in tutte le dichiarazioni al riguardo che in Valsusa sono, prima di tutto, violati alcuni princìpi fondamentali della democrazia per quanto attiene il rapporto tra decisori centrali e popolazioni locali e tra maggioranza e minoranze. E ciò perché, nell’iter di definizione dell’opera, sono state estromesse a priori le opinioni esterne, persino quelle di cittadini o amministratori non pregiudizialmente ostili, anche in violazione di specifiche convenzioni internazionali».

su Luna Nuova di venerdì 3 ottobre 2014

 


Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

ultima ora

Torino No Tav: l'intervento di Alberto Perino dal palco di piazza Castello

Torino No Tav: l'intervento di Alberto Perino dal palco di piazza Castello

MANIFESTAZIONE

8 dicembre: le donne No Tav in corteo a Torino

8 dicembre: le donne No Tav in corteo a Torino

MANIFESTAZIONE

Torino invasa dai No Tav: 70mila in corteo

Torino invasa dai No Tav: 70mila in corteo

MANIFESTAZIONE

Torino No Tav: in migliaia sfilano nelle vie del centro

Torino No Tav: in migliaia sfilano nelle vie del centro

MANIFESTAZIONE

Almese: sul Musiné ricompare la scritta No Tav

Almese: sul Musiné ricompare la scritta No Tav

STAMATTINA

Avigliana, con un bastone in classe per farsi giustizia

Avigliana, con un bastone in classe per farsi giustizia

AGGRESSIONE

Almese: rimossa parte della scritta No Tav sul Musinè

Almese: rimossa parte della scritta No Tav sul Musinè

STAMATTINA

Perla 2.0: Bardonecchia ammoderna l'accoglienza

Perla 2.0: Bardonecchia ammoderna l'accoglienza

TURISMO

il Quartetto Casals

il Quartetto Casals

Haydn, Mozart e Schubert: Ottavio Dantone dirige (e suona) l’Orchestra Rai

CLASSICA