TO-LIONE

Grandi opere: il "sistema" finisce nella bufera

Dall'arresto di Incalza al ruolo di Signorini in Telt: l'analisi di Claudio Giorno

19 Marzo 2015 - 23:39

Grandi opere: il "sistema" finisce nella bufera

Proprio mentre si apre un processo d’opinione sulla Torino-Lione da parte del “Tribunale permanente dei popoli” e mentre la neonata Telt debutta ufficialmente sulla scena con il suo primo cda, succede che nelle stesse ore le grandi opere vengano travolte dall’ennesimo scandalo. O meglio, il “sistema” delle grandi opere, dal nome dell’operazione che ha portato all’arresto, tra gli altri, del super-manager italiano dei lavori pubblici Ercole Incalza, accusato di corruzione: tangenti in cambio di appalti pilotati. Va detto che nel “sistema” portato a galla dalla procura fiorentina non figura al momento la Torino-Lione. Incalza è però un personaggio che anche la valle di Susa ha conosciuto da vicino nel maggio 2013: ha guidato la task force sulle compensazioni. Il suo posto alla guida della "struttura tecnica di missione" del ministero delle infrastrutture è stato preso da Paolo Emilio Signorini. «Ma sapete qual è il bello? Paolo Emilio Signorini, oltre ad essere a capo della “struttura tecnica di missione”, siede anche nel consiglio di amministrazione di Telt. Così per chiedere finanziamenti, Telt non dovrà più mandare lettere: basterà convocare il cda», sono le sferzanti parole con cui Claudio Giorno commenta le vicende di questi giorni in un suo articolo pubblicato sui siti di riferimento del movimento No Tav. Storico ambientalista di Borgone, da sempre uno dei tecnici di fiducia degli oppositori alla Torino-Lione, Giorno è uno che per via della sua carriera lavorativa, in maniera del tutto naturale, ha avuto modo di conoscere da vicino questi ambienti.

su Luna Nuova di venerdì 20 marzo 2015

 


Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

Ultim'ora

Giaveno, boschi in fiamme in zona Roccette

Giaveno, boschi in fiamme in zona Roccette

INCENDIO

Coazze, inaugurato il rifugio della legalità

Coazze, inaugurato il rifugio della legalità

SOCIETÀ CIVILE

S.Antonino: fiamme nell'autoscuola Grand Prix

S.Antonino: fiamme nell'autoscuola Grand Prix

VIGILI DEL FUOCO

Tragedia sul monte Muret: muore un alpinista di S.Antonino

Tragedia sul monte Muret: muore un alpinista di S.Antonino

ROCCIAMELONE

Movida in alta valle: sei denunciati dai carabinieri

Movida in alta valle: sei denunciati dai carabinieri

CONTROLLI

Condove: "Noi siamo i figli della Monce", in arrivo un docu-film

Condove: "Noi siamo i figli della Monce", in arrivo un docu-film

STORIA E MEMORIA

Sauze d'Oulx: «Rispondi o ti prendo per i capelli», arrestato stalker

Sauze d'Oulx: «Rispondi o ti prendo per i capelli», arrestato stalker

CARABINIERI

Pianezza, prima pietra per il nuovo stabilimento Grob

Pianezza, prima pietra per il nuovo stabilimento Grob

CERIMONIA

S.Ambrogio: al Borgo di Mezzo-Superiore il Carnevale 2019

S.Ambrogio: al Borgo di Mezzo-Superiore il Carnevale 2019

SFILATA