CHIOMONTE

Tav: Tajani in visita al cantiere, Conte prende altro tempo

Il presidente del parlamento europeo ribadisce l'importanza dell'opera, il premier preannuncia una sintesi in consiglio dei ministri

08 Agosto 2018 - 18:28

Tav: Tajani in visita al cantiere, Conte prende altro tempo

Il presidente del parlamento europeo Antonio Tajani (Forza Italia) ha visitato oggi i cantieri della sezione transfrontaliera della Torino-Lione sia in Maurienne, sia in valle di Susa, a Chiomonte. Accompagnato da una delegazione di europarlamentari italiani e francesi, Tajani è sceso nella galleria di Saint Martin la Porte, dove la fresa Federica ha superato il 50 per cento dello scavo del nuovo tunnel geognostico di 9 km, realizzato nell'asse e del diametro del futuro tunnel di base. Erano presenti anche il presidente della Regione, Sergio Chiamparino, il rappresentante del Conseil départemental de Savoie, Christian Grange, il commissario di governo Paolo Foietta, il direttore generale di Telt Mario Virano e alcuni dei pochi sindaci valsusini favorevoli all'opera, tutti dell'alta valle: il presidente dell'Unione montana Piero Nurisso (Gravere), Silvano Ollivier (Chiomonte), Adele Cotterchio (Meana), Lorenzo Colomb (Cesana) e Riccardo Joannas (Salbertrand).

I vertici di Telt hanno illustrato al presidente l’avanzamento dei lavori: la delegazione si è poi spostata sul versante italiano, a Chiomonte, dove le maestranze stanno allestendo il cantiere per lo scavo del tunnel di base sul versante italiano. I lavori prevedono inoltre la manutenzione del cunicolo esplorativo, terminato nel febbraio 2017, che sarà utilizzato per il transito dei mezzi che lavoreranno in galleria. Tajani ha ribadito l'importanza della nuova linea, «che sarebbe veramente orribile bloccare perché permetterà la crescita di Italia e Francia, portando occupazione e riducendo l'inquinamento e il traffico pesante sulle nostre strade a vantaggio del trasporto ferroviario». Tutto questo mentre sul futuro dell'opera permane una grande incertezza a seguito delle riflessioni in atto nel governo, con l'ipotesi referendum (evocata lunedì anche dal ministro delle infrastrutture Danilo Toninelli) sempre sullo sfondo: nella conferenza stampa di saluto ai giornalisti prima della pausa estiva, il premier Giuseppe Conte ha ribadito che «si stanno esaminando tutti gli aspetti in termini di costi e benefici, con l’impegno a una revisione integrale su questo punto. All’esito di questa verifica, trarremo le nostre decisioni. La sintesi la faremo tra un po’ in termini risolutivi, in consiglio dei ministri».

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

ultima ora

Rivoli, gran galà di fine anno per il Murialdo

Rivoli, gran galà di fine anno per il Murialdo

PATTINAGGIO

Caselette: una donna ferita sul Musinè

Caselette: una donna ferita sul Musinè

SOCCORSO ALPINO

Torino No Tav: l'intervento di Alberto Perino dal palco di piazza Castello

Torino No Tav: l'intervento di Alberto Perino dal palco di piazza Castello

MANIFESTAZIONE

8 dicembre: le donne No Tav in corteo a Torino

8 dicembre: le donne No Tav in corteo a Torino

MANIFESTAZIONE

Torino invasa dai No Tav: 70mila in corteo

Torino invasa dai No Tav: 70mila in corteo

MANIFESTAZIONE

Torino No Tav: in migliaia sfilano nelle vie del centro

Torino No Tav: in migliaia sfilano nelle vie del centro

MANIFESTAZIONE

Almese: sul Musiné ricompare la scritta No Tav

Almese: sul Musiné ricompare la scritta No Tav

STAMATTINA

Avigliana, con un bastone in classe per farsi giustizia

Avigliana, con un bastone in classe per farsi giustizia

AGGRESSIONE

Almese: rimossa parte della scritta No Tav sul Musinè

Almese: rimossa parte della scritta No Tav sul Musinè

STAMATTINA