TORINO-LIONE

S.Didero: un'attivista No Tav ferita da un lacrimogeno, ora è in ospedale

Durante gli scontri di ieri sera tra militanti e forze dell'ordine nei pressi del cantiere dell'autoporto

18 Aprile 2021 - 15:21

S.Didero: un'attivista No Tav ferita da un lacrimogeno, ora è in ospedale

La conferenza di oggi all'ora di pranzo davanti al centri polivalente di San Didero

Si chiama Giovanna Saraceno la militante No Tav rimasta ferita durante gli scontri avvenuti nella tarda serata di ieri a San Didero, nei pressi del cantiere dell’autoporto. La donna sarebbe stata colpita al volto da un lacrimogeno delle forze dell’ordine, durante un’azione di alcuni militanti. «Le forze dell’ordine hanno avuto una reazione spropositata a questo atto di solidarietà verso i presidianti della casetta sopra il tetto dell'autoporto, scatenando un fitto lancio di lacrimogeni ad altezza uomo, colpendo la ragazza in pieno volto - ha fatto sapere l’attivista No Tav Martina Casel durante la conferenza stampa di oggi davanti al centro polivalente di San Didero - Giovanna attualmente si trova all’ospedale delle Molinette con due emorragie cerebrali e plurime fratture al volto. È notizia di poco fa che la polizia è andata alla Molinette, cercando di interrogarla». Per il movimento No Tav si tratta di un «comportamento inaccettabile» da parte delle forze dell’ordine, in spregio alle norme anti-Covid riguardanti l'accesso agli ospedali.

La questura di Torino, in un comunicato, spiega invece che «ieri notte, alle ore 23 circa un centinaio di attivisti travisati, partiti dal campeggio allestito nell'area del comune di San Didero, hanno raggiunto il parcheggio antistante il cantiere dove, per circa un'ora, hanno lanciato sassi, bombe carta, oggetti contundenti ed esploso fuochi d'artificio all'indirizzo dei reparti inquadrati - ha fatto sapere la questura di Torino - Le forze dell’ordine hanno lanciato lacrimogeni e utilizzato mezzi idranti per mantenere a distanza i facinorosi che si sono barricati lungo la recinzione della linea ferroviaria, bloccando la circolazione del traffico per circa un'ora. Nessun contatto diretto tra manifestanti e reparti  inquadrati».

Servizio completo su Luna Nuova di martedì 20 aprile 2021

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

AGGIORNAMENTI

Morgan

Morgan

Dalle arpe a Morgan: lo spettacolo in quota tra musica, gite e circo

APPUNTAMENTI CULTURALI

Wooden Elephant

Wooden Elephant

La musica da Boccherini a Björk

MUSICA DAL VIVO

Il francoprovenzale e la parlata della montagna di Condove

Il francoprovenzale e la parlata della montagna di Condove

CULTURA LOCALE

No Tav, parla Banchieri: «Solidarietà ai feriti, ma non si criminalizzi il Festival Alta Felicità»

Tensioni No Tav, parla Banchieri: «Solidarietà ai feriti, ma non si criminalizzi il Festival Alta Felicità»

TORINO-LIONE

Almese: 15 nuove bacheche per le affissioni pubbliche

Almese: 15 nuove bacheche per le affissioni pubbliche

TERRITORIO

Chiusa S.Michele: addio a Marco Bruno, anima della casa alpina di Bessen Haut

Chiusa S.Michele: addio a Marco Bruno, anima della casa alpina di Bessen Haut

LUTTO

Agricoltori in ginocchio: la siccità manda in fumo mezzo raccolto

Agricoltori in ginocchio: la siccità manda in fumo mezzo raccolto

COLDIRETTI

Mompantero: escursionista precipita sul Rocciamelone e perde la vita

Mompantero: escursionista precipita sul Rocciamelone e perde la vita

DRAMMA

S.Didero: il pendolo No Tav contro le recinzioni del fortino-autoporto

S.Didero: il pendolo No Tav contro le recinzioni del fortino-autoporto

FESTIVAL ALTA FELICITÀ