ASL TO3

Rivoli e Susa: via alla nuova tecnica d'intervento per le protesi d'anca

Nei due ospedali l'intervento con "accesso anteriore", mini-invasivo e con grandi vantaggi per il paziente

17 Giugno 2021 - 15:09

Rivoli e Susa: via alla nuova tecnica d'intervento per le protesi d'anca

Gli ospedali di Rivoli e Susa possono contare su una nuova tecnica di intervento per l’impianto di protesi d’anca introdotta dal dottor Aniello Arbucci, direttore della Struttura complessa di ortopedia di Rivoli. Si tratta di un approccio innovativo, per ora utilizzato in pochissimi centri piemontesi, e che comporta notevoli vantaggi per il paziente: è infatti una via anatomica, mini invasiva e “tissue sparing” (che “risparmia”, cioè non seziona, tendini o muscoli). Ciò si traduce, per chi viene sottoposto all’intervento, in una minor perdita ematica, nella riduzione del dolore post-operatorio, in un miglior recupero funzionale e nella riduzione del periodo di degenza.

La nuova tecnica di intervento, che richiede competenza e professionalità, può essere utilizzata sia in caso di impianto di protesi totali d’anca, su coxartrosi o su frattura nei pazienti giovani, sia in caso di protesi parziali, per frattura mediale del collo del femore nei pazienti più anziani. A differenza della via d’accesso classica, quella anteriore consente inoltre di valutare nei pazienti più giovani se necessario l’impianto di due protesi contemporaneamente, con vantaggi non indifferenti anche relativamente ai tempi di recupero. Nei due ospedali di Rivoli e Susa, dove la nuova tecnica è già stata applicata in questi giorni sui primi pazienti, vengono eseguiti circa 250 impianti di protesica d’anca l’anno, secondo i dati relativi al 2019.

«Abbiamo potuto introdurre la nuova tipologia di intervento - commenta Franca Dall’Occo, direttore generale Asl To3 - grazie alla professionalità e alle competenze tecniche della nostra équipe di ortopedici. Questo approccio, innovativo e ancora poco diffuso proprio perché richiede esperienza e capacità, rappresenta una vera eccellenza, a disposizione di tutti i nostri cittadini. In particolare per l’ospedale di Susa, dove l’ortopedia è da sempre una delle principali caratteristiche del presidio, gli interventi con accesso anteriore rafforzano ulteriormente l’offerta sanitaria, sulla quale l’Azienda si sta fortemente impegnando. I vantaggi per i pazienti sono notevoli ed è questo l’obiettivo principale delle nostre azioni».

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

AGGIORNAMENTI

Colle del Lys: infortunati e soccorsi due cercatori di funghi

Colle del Lys: infortunati e soccorsi due cercatori di funghi

OGGI POMERIGGIO

Grugliasco, all'ambulatorio della Lilt si fa prevenzione

Grugliasco, all'ambulatorio della Lilt si fa prevenzione

SALUTE

Diego Bernar e Romualdo Esteves

Diego Bernar e Romualdo Esteves

Giaveno, sei chili di funghi in pochi metri: la gioia dei due boulajour

PORCINI DA RECORD

Fiamme nella notte a Bruzolo, brucia un box

Fiamme nella notte a Bruzolo, brucia un box

VIGILI DEL FUOCO

Pianezza, Signoriello presenta la sua giunta

Pianezza, Signoriello presenta la sua giunta

ELEZIONI

Caprie: l'esercitazione di soccorso in parete della brigata alpina Taurinense

Caprie: l'esercitazione di soccorso in parete della brigata alpina Taurinense

INAUGURAZIONE

Caprie intitola la sua Via ferrata a Guido Rossa

Caprie intitola la sua Via ferrata a Guido Rossa

INAUGURAZIONE

Collegno, penne e quaderni per le famiglie in difficoltà

Collegno, penne e quaderni per le famiglie in difficoltà

SOLIDARIETA'

S.Antonino: il suono dei Centopassi per dare il benvenuto a Giovanni Impastato

S.Antonino: il suono dei Centopassi per dare il benvenuto a Giovanni Impastato

LEGALITÀ