AUTO

Sgominato il traffico di targhe false

La centrale era a Chivasso, le indagini dei carabinieri di Susa

05 Settembre 2019 - 23:49

Sgominato il traffico di targhe false

Nascono da Susa, ma portano alla zona di Chivasso le tracce dell’operazione che nei giorni scorsi ha visto i carabinieri della compagnia di Susa denunciare per falso e truffa un rivenditore di automobili che opera appunto nel Chivassese. Le indagini sono scattate a seguito di un normale controllo stradale avvenuto lungo la statale 25, in direzione Moncenisio ma ancora sul territorio di Susa. I militari hanno fermato un Jeep Wrangler con alla guida un cittadino italiano che circolava con targhe provvisorie tedesche risultate contraffatte… 

Su Luna Nuova di venerdì 6 settembre 2019

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

Ultim'ora

Cambio della guardia alla base logistica addestrativa di viale Bramafam

Cambio della guardia alla base logistica addestrativa di viale Bramafam

BARDONECCHIA

Buona la prima per Critical Beer

Buona la prima per Critical Beer

BUSSOLENO

Il mondo del miele si ritrova a Bruzolo

Il mondo del miele si ritrova a Bruzolo

GUSTOVALSUSA

Penne nere da tutto il Piemonte per i 90 del Gruppo di Bussoleno

Penne nere da tutto il Piemonte per i 90 del Gruppo di Bussoleno

ALPINI

Collegno, metropolitana e piste ciclabili: il futuro è già iniziato

Collegno, metropolitana e piste ciclabili: il futuro è già iniziato

TRASPORTI

Unione montana: Pacifico Banchieri è il presidente in pectore

Unione montana: Pacifico Banchieri è il presidente in pectore

POLITICA

Targhe false, denunciato un rivenditore nel Torinese

Targhe false, denunciato un rivenditore nel Torinese

CARABINIERI

Collegno ricorda il generale Dalla Chiesa. "Uomo delle isituzioni che sapeva dialogare con il territorio"

Collegno ricorda il generale Dalla Chiesa. "Uomo delle isituzioni che sapeva dialogare con il territorio"

COMMEMORAZIONE

S.Antonino: il rombo delle auto da rally per il santo patrono

S.Antonino: il rombo delle auto da rally per il santo patrono

MOTORI