PANDEMIA

Rivoli, Diego racconta il virus: la luce in fondo al tunnel

In ospedale da una settimana, sta combattendo la sua battaglia contro il Covid-19

27 Marzo 2020 - 07:39

Rivoli, Diego racconta il virus: la luce in fondo al tunnel

«Avevo la tosse da diversi giorni e qualche linea di febbre che cercavo di tenere a bada con la Tachipirina. Poi mercoledì della scorsa settimana ho deciso di andare al pronto soccorso. E quando sono arrivato alla tenda del Triage, sono svenuto». Ora il peggio sembra passato. Dopo poco più di una settimana, Diego Bernar racconta la sua esperienza al telefono da una stanza del reparto Covid-19 dell’ospedale di Rivoli dove si trova tuttora ricoverato. Difficile immaginare come si vive dell’interno un’emergenza sanitaria che da un mese a questa parte ha sconvolto le nostre vite. «Tutto il personale che lavora in questo reparto merita davvero un elogio enorme - tiene a precisare Diego - Fanno turni massacranti e sono in continuo movimento per prestare assistenza a tutti i pazienti ricoverati. Ed anche i locali in cui è stato ricavato questo nuovo reparto sono stati risistemati con colori sgargianti che aiutano a pensare in modo positivo».

E pensare che fino ad un paio di settimane fa, nulla lasciava presagire un’evoluzione del genere. Diego Bernar ha 50 anni, gira la cintura e la valle di Susa con il suo lavoro da giardiniere. Un volto conosciuto il suo anche per il suo passato nel gruppo scout Rivoli 1 e per la sua passione per la montagna. «Avevo un forte mal di schiena, che tuttavia non ha mi ha preoccupato più di tanto. Colpa del mio lavoro e dei cambiamenti di stagione che con il passare degli anni, patisco sempre di più. Poi la tosse e la febbre con cui ho convissuto per qualche giorno. È stata poi mia moglie Priscilla a convincermi ad andare in ospedale. In quei giorni il virus si era già infiltrato ed aveva abbattuto la percentuale di ossigeno nel sangue».

Ecco perchè appena arrivato al Triage il suo fisico non ha retto. «In un certo senso è stato meglio così. Sono finito subito su una barella e quindi al reparto Covid 19». Una notte trascorsa con la maschera ad ossigeno. Ma già dal giorno successivo le sue condizioni si sono stabilizzate ed i medici hanno così potuto gradualmente diminuire l’apporto di ossigeno. L’infezione polmonare si è ridotta, ma non lo ha ancora completamente abbandonato. «Ieri mattina i medici hanno riscontrato ancora qualche “rumorino” accompagnato da qualche linea di febbre. La battaglia sarà ancora lunga. Ma vedere la professionalità con cui medici e infermieri portano avanti il loro impegno, mi rende ottimista». Ed a tenerlo in contatto con la sua famiglia (la moglie Priscilla, i due figli Luca e Alejandro e la madre che sono ora tutti in quarantena) e con il resto del mondo ci sono i social ma anche i metodi di comunicazione tradizionali. «Proprio l’altro giorno mi hanno consegnato il disegno con l’arcobaleno realizzato da Luca. Lo stimolo migliore per continuare la mia battaglia».

Paolo Paccò

su Luna Nuova di venerdì 27 marzo 2020

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

Ultim'ora

#restiamoacasa: tutte le raccomandazioni da seguire

#restiamoacasa: tutte le raccomandazioni da seguire

SALUTE

Le strade di Rivoli ai tempi del Coronavirus

Le strade di Rivoli ai tempi del Coronavirus

EMERGENZA

S.Antonino: da lunedì 16 parte la spesa a domicilio per gli over 65

La centrale via Torino deserta, oggi pomeriggio

S.Antonino: da lunedì 16 parte la spesa a domicilio per gli over 65

EMERGENZA

Alpignano, l'asilo nido Don Minzoni sospende la rata di marzo

Alpignano, l'asilo nido Don Minzoni sospende la rata di marzo

EMERGENZA

Rivoli: pagamenti sospesi per zona blu, asili nido e trasporto scolastico

Rivoli: pagamenti sospesi per zona blu, asili nido e trasporto scolastico

CORONAVIRUS

Rivoli: alimentari e farmaci a domicilio per gli anziani

Rivoli: alimentari e farmaci a domicilio per gli anziani

EMERGENZA

Chiusa S.Michele: sostegno alle famiglie per le rette della scuola materna

Chiusa S.Michele: fondi dal Comune per le rette della scuola materna

EMERGENZA

M5S: «Avviare sperimentazione farmaci anti-Coronavirus anche in Piemonte»

M5S: «Avviare sperimentazione farmaci anti-Coronavirus anche in Piemonte»

MEDICINA

Rivalta: accertato un secondo caso di Coronavirus

Rivalta: accertato un secondo caso di Coronavirus

EMERGENZA