CORONAVIRUS

Covid e sicurezza nelle fabbriche: il video della Fiom-Cgil

Un vademecum per i lavoratori in vista della ripresa: «Paura per i luoghi senza delegati sindacali»

30 Aprile 2020 - 00:30

Covid e sicurezza nelle fabbriche: il video della Fiom-Cgil

Martedì 28 aprile la Fiom-Cgil Torino ha distribuito, in via telematica, un video prodotto dai suoi operatori che fornisce dettagliate informazioni alle lavoratrici e ai lavoratori su come comportarsi alla riapertura delle fabbriche, la gran parte delle quali hanno già ripreso l’attività o si apprestano a farlo anche in valli e cintura. «Nell’era del Coronavirus, dove tutto sta cambiando velocemente, anche il sindacato deve fare altrettanto - afferma Edi Lazzi, segretario provinciale della Fiom - A fronte della decisione del governo di far ripartire le attività produttive dal 4 maggio, abbiamo deciso di produrre un video da mettere in circolazione tramite la rete informatica, con mail, messaggi whatsapp, profili social, in cui diamo dettagliate indicazioni alle lavoratrici e ai lavoratori sui protocolli di sicurezza che devono essere implementati all’interno delle aziende e sui comportamenti da tenere, oltre che nelle aziende stesse, anche nel tragitto casa-lavoro e viceversa. In questo momento non è possibile fare le assemblee sindacali e non sappiamo con esattezza quando potremo nuovamente svolgerle. Per la Fiom-Cgil, da sempre, la priorità è il rapporto costante con i lavoratori».

Prosegue Lazzi: «Abbiamo individuato quindi uno strumento agile, in grado di raggiungere migliaia di nostri iscritti e non solo. L’obiettivo è dare un supporto soprattutto a coloro che lavorano all’interno di uffici e officine metalmeccaniche in cui non sono presenti i delegati sindacali. Sono quelli i luoghi che ci preoccupano maggiormente, dove non c’è un controllo e dove l’emergenza in corso potrebbe essere sottovalutata, ignorando da parte delle imprese la necessità di mettere in campo tutti i provvedimenti necessari a far lavorare in sicurezza». La conseguenza, conclude il segretario provinciale Fiom, potrebbe essere rappresentata da «un rimbalzo dei contagi che sarebbe disastroso per l’economia e per la tenuta psicologica dei cittadini, a fronte di un possibile nuovo lockdown. Ovviamente la Fiom rimane a disposizione come sempre dei lavoratori che avessero bisogno di un nostro intervento. Le nostre sedi sono sempre rimaste aperte per non lasciare nessuno da solo, soprattutto in questo difficile periodo». Il video è disponibile al seguente link: https://it-it.facebook.com/fiom.torino/videos/1174998746183546/.

su Luna Nuova di giovedì 30 aprile 2020

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

AGGIORNAMENTI

Chiusa S.Michele: auto in fiamme stamattina in via XXV Aprile

Chiusa S.Michele: auto in fiamme stamattina in via XXV Aprile

INCENDIO

"Val Susa dal Vivo": alta e bassa valle si candidano per un'estate di cultura

"Val Susa dal Vivo": alta e bassa valle si candidano per un'estate di cultura

RASSEGNA

Da oggi Piemonte "zona arancione", ecco cosa si può fare

Da oggi Piemonte "zona arancione", ecco cosa si può fare

CORONAVIRUS

Grande Zacchetti: il giavenese (38°) è il primo degli italiani alla Dakar 2021

Grande Zacchetti: il giavenese (38°) è il primo degli italiani alla Dakar 2021

MOTORI

Pinerolo super: il derby rimane un tabù per il Barricalla Cus Torino

Pinerolo super: il derby rimane un tabù per il Barricalla Cus Torino

VOLLEY - SERIE A2

S.Antonino: in piazza Libertà un "selfie point" creato dal Tarlo

S.Antonino: in piazza Libertà un "selfie point" creato dal Tarlo

TURISMO

Tragedia, maestro di sci di Susa muore travolto dalla valanga

Tragedia, maestro di sci di Susa muore travolto dalla valanga

IN FRANCIA

Tre focolai nei giro di pochi metri, l'ombra del piromane tra Chianocco e S.Giorio

Tre focolai nei giro di pochi metri, l'ombra del piromane tra Chianocco e S.Giorio

INCENDIO

Alcar di Vaie: proroga concordato preventivo e manifestazioni di interesse sul tavolo

Alcar di Vaie: proroga concordato preventivo e manifestazioni di interesse sul tavolo

OCCUPAZIONE