ROMA 1960

Dal Frais un regalo da record per Livio Berruti

In occasione del 60º anniversario dell'oro olimpico nei 200

03 Settembre 2020 - 22:25

Dal Frais un regalo da record per Livio Berruti

Il 3 settembre 1960, il torinese Livio Berruti vince prima la semifinale ed infine la finale dei 200 metri alle Olimpiadi di Roma. Diventando per sempre un’icona dello sport nazionale. Mentre quel volo di gabbiani che tutti abbiamo visto migliaia di volte in bianco e nero disturba metaforicamente la falcata del velocista torinese, Livio Berruti ferma il cronometro olimpico sul tempo di 20”50, che è anche il record mondiale. Come premio per la vittoria riceverà un milione e 200mila lire e una Fiat 500 dal Coni. Allora la tecnologia non è ancora digitale e il verbale di ufficializzazione del primato mondiale di Berruti viene dattiloscritto. La medaglia d’oro è conservata dallo stesso velocista torinese, mentre di quel verbale dopo poco si perdono le tracce. Un record è destinato ad essere battuto, soprattutto sulle distanze monopolizzate dopo pochi anni dal “black power”. Una medaglia è per sempre. Soprattutto se del metallo più pregiato. Questo fino a qualche anno fa, quando su una bancarella di corso Siccardi angolo via Cernaia a Torino Bruno Favarin, moncalierese ormai cittadino onorario del Frais, scorge quei fogli ormai ingialliti… 

Su Luna Nuova di venerdì 4 settembre 2020

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

Ultim'ora

"Altius" atto terzo: prove di soccorso anche sulle pareti rocciose di Caprie

"Altius" atto terzo: prove di soccorso anche sulle pareti rocciose di Caprie

3° REGGIMENTO ALPINI

L'Everesting sul Rocciamelone di Alessandro Coletta: prima salita compiuta

L'Everesting sul Rocciamelone di Alessandro Coletta: prima salita compiuta

SFIDA

"Nonni, datemi i soldi della droga di vostro nipote": pusher arrestato a Borgone

"Nonni, datemi i soldi della droga di vostro nipote": pusher arrestato a Borgone

CARABINIERI

Rivoli, il futuro di Villa Melano passa dal Castello

Rivoli, il futuro di Villa Melano passa dal Castello

PROGETTO

No Tav: Dana Lauriola prelevata dalla sua casa di Bussoleno e portata in carcere

No Tav: Dana Lauriola prelevata dalla sua casa di Bussoleno e portata in carcere

PROTESTA

Condove: ritrovato nella Dora il corpo dell'uomo disperso

Condove: ritrovato nella Dora il corpo senza vita dell'uomo disperso

DRAMMA

Smarino Tav a Susa: l'Unione montana dice "no" alla variante

Smarino Tav a Susa: l'Unione montana dice "no" alla variante

TORINO-LIONE

Rivalta, droga nell'auto: due gemelli in manette

Rivalta, droga nell'auto: due gemelli in manette

CRMINALITA'

No Tav, condanna per Dana Lauriola: «È una persecuzione politica»

No Tav, condanna per Dana Lauriola: «È una persecuzione politica»

PROTESTA