INFLUENZA

Bussoleno: mancano i vaccini, pazienti rimandati

Saltano 150 appuntamenti, carenza in tutta la valle

13 Novembre 2020 - 00:20

Mancano i vaccini, pazienti rimandati

di CLAUDIO ROVERE

Il cartello affisso sul vetro del portone d’ingresso del PalaConti di Bussoleno, è gentile ma impietoso: “A causa della carenza di vaccini siamo costretti ad annullare la seduta vaccinale di oggi, 11/11/2020. Abbiamo avvisato telefonicamente, se qualcuno non avesse ricevuto la telefonata è pregato di rivolgersi allo studio medico di piazza del Moro”. In pratica, ripassate la prossima settimana. Sì perchè dopo tutto il battage pubblicitario e gli inviti, soprattutto alle fasce più deboli ed a rischio, come gli anziani, a sottoporsi alla vaccinazione antiinfluenzale, le dosi sono arrivate con il contagocce, o per lo meno in numero inferiore a quello che sarebbe stato necessario in queste prime due settimane di campagna.

I vaccini mancano dappertutto, dall’alta valle alla cintura, sia ai singoli medici che in realtà più grandi, come quella di Bussoleno, dove gli studi medici di piazza del Moro e il Comune avevano convenuto che fosse più opportuno, visti gli ampi spazi, effettuare le vaccinazioni con una rigida scaletta presso il centro polivalente di via Walter Fontan. Una location che aveva riscosso il plauso di tutti, pazienti e operatori, che contavano di arrivare alla fine delle tre settimane di campagna con almeno 800 dosi iniettate. Invece la macchina, non per colpe locali, si è inceppata a metà percorso. «Questa settimana avremmo dovuto ancora somministrare almeno 150 dosi - sottolineano sconfortate la dottoressa Lucia Ghinamo e l’infermiera Enrica Bruno - invece abbiamo dovuto ricontattare tutti i pazienti prenotati e procrastinare il loro appuntamento, non sapendo neppure a quando, perchè non sappiamo quando ci giungeranno le nuove dotazioni e in tutto sono ancora oltre 300 gli anziani che attendono il vaccino».

Un clima di grande incertezza quindi, che non giova certo a mitigare quello non meno cupo della pandemia e dei numeri del contagio da Covid, che continuano ad essere impietosi. Una buona nuova a riguardo delle forniture arriva però da Federfarma Torino, che annuncia l’arrivo di 75mila dosi nella giornata di oggi, mentre la prossima settimana la fornitura dovrebbe aggirarsi sulle 200mila unità.

Su Luna Nuova di venerdì 13 novembre 2020

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

Ultim'ora

Collegno, stop alle auto davanti alla scuola Leumann

Collegno, stop alle auto davanti alla scuola Leumann

VIABILITA'

La cultura valsusina ha perso il maestro Marcello Oliveri

La cultura valsusina ha perso il maestro Marcello Oliveri

LUTTO

Tav, i sindaci alla De Micheli: «Una nuova "Via" è ineludibile»

Tav, i sindaci alla De Micheli: «Una nuova "Via" è ineludibile»

TORINO-LIONE

Rivoli, panettoni per il personale del Pronto soccorso

Rivoli, panettoni per il personale del Pronto soccorso

SANITA'

Rivoli: a Cascine Vica avanza il cantiere per la metropolitana

Rivoli: a Cascine Vica avanza il cantiere per la metropolitana

TRASPORTI

Alpignano, lavori al ponte al via in primavera

Alpignano, lavori al ponte al via in primavera

VIABILITA'

Villardora, al via i tamponi rapidi: ecco come funzionano

Villardora, al via i tamponi rapidi: ecco come funzionano

CORONAVIRUS

Tav, incontro governo-sindaci rinviato a venerdì mattina

Tav, incontro governo-sindaci rinviato a venerdì mattina

TORINO-LIONE

Tav: mercoledì l'incontro tra l'Unione montana e la ministra De Micheli

Tav: mercoledì l'incontro tra l'Unione montana e la ministra De Micheli

TORINO-LIONE