TORINO-LIONE

Tav, i sindaci alla ministra: «Serve una nuova Via»

Per la variante smarino a Susa, ma la De Micheli non si sbilancia. Banchieri: «In Osservatorio non è tempo di parlare di compensazioni». Due delibere No Tav a Torino: Appendino cerca la sponda con Lione e Grenoble

26 Novembre 2020 - 22:43

Tav, i sindaci alla ministra: «Serve una nuova Via»

Più che ad ottenere risposte, l’incontro di martedì mattina in videoconferenza tra i sindaci dell’Unione montana Valle Susa e la ministra delle infrastrutture e dei trasporti Paola De Micheli, rinviato due volte la scorsa settimana, è servito agli amministratori locali per esporle tutte le loro perplessità e le numerose criticità irrisolte sulla Torino-Lione. A cominciare dalla questione smarino, con la variante annunciata da Telt che prevede il trasferimento del sito di deposito temporaneo da Salbertrand a Susa, con un completo stravolgimento del progetto attuale: su questo il presidente Pacifico Banchieri, tutti i sindaci presenti e i tecnici della commissione Tav dell’Unione montana, Alberto Poggio e Luca Giunti, hanno ribadito a chiare lettere alla De Micheli...

Tra sei mesi la Città di Torino avrà una nuova amministrazione, ma quella uscente, al netto delle contraddizioni imputate dal movimento No Tav alla sindaca Chiara Appendino e delle spaccature interne alla maggioranza pentastellata, lascerà in eredità due delibere di forte contrarietà alla Torino-Lione. Un fatto politico tutt’altro che irrilevante. I due documenti sono stati approvati lunedì 23 novembre dalla maggioranza M5S e dalla sinistra, con il voto contrario di Pd e centrodestra: il primo, un ordine del giorno promosso dal consigliere Roberto Malanca, riprende i dubbi della Corte dei Conti europea sulla sostenibilità economica dell’opera; il secondo è una mozione della vicepresidente del consiglio comunale Viviana Ferrero con cui si impegna...

su Luna Nuova di venerdì 27 novembre 2020

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

AGGIORNAMENTI

Chiusa S.Michele: auto in fiamme stamattina in via XXV Aprile

Chiusa S.Michele: auto in fiamme stamattina in via XXV Aprile

INCENDIO

"Val Susa dal Vivo": alta e bassa valle si candidano per un'estate di cultura

"Val Susa dal Vivo": alta e bassa valle si candidano per un'estate di cultura

RASSEGNA

Da oggi Piemonte "zona arancione", ecco cosa si può fare

Da oggi Piemonte "zona arancione", ecco cosa si può fare

CORONAVIRUS

Grande Zacchetti: il giavenese (38°) è il primo degli italiani alla Dakar 2021

Grande Zacchetti: il giavenese (38°) è il primo degli italiani alla Dakar 2021

MOTORI

Pinerolo super: il derby rimane un tabù per il Barricalla Cus Torino

Pinerolo super: il derby rimane un tabù per il Barricalla Cus Torino

VOLLEY - SERIE A2

S.Antonino: in piazza Libertà un "selfie point" creato dal Tarlo

S.Antonino: in piazza Libertà un "selfie point" creato dal Tarlo

TURISMO

Tragedia, maestro di sci di Susa muore travolto dalla valanga

Tragedia, maestro di sci di Susa muore travolto dalla valanga

IN FRANCIA

Tre focolai nei giro di pochi metri, l'ombra del piromane tra Chianocco e S.Giorio

Tre focolai nei giro di pochi metri, l'ombra del piromane tra Chianocco e S.Giorio

INCENDIO

Alcar di Vaie: proroga concordato preventivo e manifestazioni di interesse sul tavolo

Alcar di Vaie: proroga concordato preventivo e manifestazioni di interesse sul tavolo

OCCUPAZIONE