EMERGENZA

Anche Collegno e Grugliasco ricordano le vittime del Covid

Commemorazione particolare per il sindaco Montà ad un anno dalla scomparsa dell'ex ispettore di polizia locale Franco Mazzotta

18 Marzo 2021 - 23:36

Anche Collegno e Grugliasco ricordano le vittime del Covid

di PAOLO PACCÒ

Anche Collegno e Grugliasco hanno voluto ricordare ieri mattina le vittime dell’epidemia di Covid. Delle oltre 100mila persone che hanno perso la vita in tutta Italia, ci sono infatti anche 124 collegnesi. Proprio davanti al municipio, il sindaco Francesco Casciano, il suo vice Antonio Garruto e la presidente del consiglio comunale Vanda Bernardini hanno partecipato alla commemorazione voluta dall’Anci, alle 11 quando il presidente del Consiglio Mario Draghi è arrivato a Bergamo. La deposizione di una corona, accompagnata da un minuto di silenzio.

«Ad un anno di distanza dobbiamo ancora lottare, essere prudenti e compiere sacrifici importanti. Lo dobbiamo innanzitutto a loro - ha sottolineato il primo cittadino - Mercoledì sera, durante il Consiglio comunale, ho ricordato tutti coloro che stanno soffrendo a causa di questa terribile pandemia». «Un momento toccante che ha unito tutta la comunità nazionale» ha aggiunto Vanda Bernardini. A Grugliasco, il sindaco Roberto Montà, al cospetto del tricolore a mezz’asta, ha ricordato le vittime della pandemia davanti al municipio di piazza 66 Martiri e alla sede del comando di polizia municipale, in via Cln.

In questo caso la commemorazione ha avuto un significato particolare. Tra le persone portate via dal virus figura anche l’ex ispettore di polizia locale Franco Mazzotta. Storico vigile, politico ed esponente dell’associazionismo cittadino, si è spento il 24 marzo del 2020. Aveva 71 anni. Lascia la moglie Elsa, le due figlie Paola e Francesca e diversi nipoti. Nei decenni in cui ha prestato servizio nei vigili urbani e poi polizia municipale tutti lo ricordano girare in sella alla sua moto, per la sua inflessibilità ma anche perché, come era nel suo carattere, non mancava mai di dispensare un sorriso. Da tutti era soprannominato “Baffo” per il look che non ha mai abbandonato.

Parallelamente alla professione, era un grandissimo appassionato di politica e un militante del Partito socialista della primissima ora. Era stato militante del Psi fino alla sua scissione, poi aveva aderito alle formazioni politiche che erano seguite alla frantumazione della galassia socialista e infine aveva aderito al Partito democratico. Una volta andato in pensione, era stato eletto consigliere comunale nella prima amministrazione guidata da Roberto Montà. Mazzotta era anche attivissimo nel tessuto sociale. Tra i fondatori della Pro loco e in passato aveva guidato per un paio di anni il Grugliasco Calcio. Tifosissimo della Juventus, era impossibile non fermarsi con lui per uno scambio di opinioni sull’ultima giornata.

Insieme a lui il sindaco ha voluto ricordare tutti gli operatori sanitari e delle forze dell’ordine e volontari morti per il Covid. Il Parlamento italiano ha istituito la giornata nazionale per conservare e rinnovare la memoria di tutte le persone che sono decedute a causa di tale epidemia. «Testimoniare il nostro essere uniti, il nostro stare insieme come sindaci, senza distinzione di appartenenze geografiche o politiche - ha sottolineato Montà, riprendendo le parole del presidente dell’Anci nazionale - è un segnale importante di fiducia e di speranza da trasmettere alle nostre comunità ancora fortemente provate da questa triplice emergenza sanitaria, economica e sociale».

Su Luna Nuova di venerdì 19 marzo 2021

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

AGGIORNAMENTI

Collegno, passa il cantiere e fa traslocare due classi

Collegno, passa il cantiere e fa traslocare due classi

TRASPORTI

Bardonecchia, gli alberi di Natale Pro loco ritrovano la libertà

Bardonecchia, gli alberi di Natale Pro loco ritrovano la libertà

NATURA

Giovedì a Sauze d'Oulx una messa in memoria del principe Filippo

Giovedì a Sauze d'Oulx una messa in memoria del principe Filippo

LUTTO

S.Didero, attivisti No Tav incatenati nella casetta sul tetto

S.Didero, attivisti No Tav incatenati nella casetta sul tetto

PROTESTA

Rivalta, la città ha perso il sindaco Nicola De Ruggiero

Rivalta, la città ha perso il sindaco Nicola De Ruggiero

LUTTO

Il lungo sabato No Tav: dalla protesta dei sindaci al corteo in strada

Il lungo sabato No Tav: dalla protesta dei sindaci al corteo in strada

TORINO-LIONE

S.Didero: un'attivista No Tav ferita da un lacrimogeno, ora è in ospedale

La conferenza di oggi all'ora di pranzo davanti al centri polivalente di San Didero

S.Didero: un'attivista No Tav ferita da un lacrimogeno, ora è in ospedale

TORINO-LIONE

Caprie: esce fuori strada, due feriti estratti dalle lamiere

Caprie: esce fuori strada, due feriti estratti dalle lamiere

INCIDENTE

Villardora: a fuoco un centinaio di rotoballe

Villardora: a fuoco un centinaio di rotoballe

VIGILI DEL FUOCO