CORONAVIRUS

Dietrofront: anche Torino sarà arancione da lunedì 12 aprile

Con i dati di oggi abbattuta la soglia dei 250 casi su 100mila abitanti: solo la provincia di Cuneo resta in "zona rossa"

10 Aprile 2021 - 16:47

Dietrofront: anche Torino sarà arancione da lunedì 12 aprile

È fatta anche per Torino e provincia, che saranno in "zona arancione" a partire da lunedì 12 aprile: sarebbe questa, secondo fonti attendibili, la decisione assunta durante l'incontro di oggi pomeriggio tra la Regione Piemonte e gli epidemiologi ed esperti dell’Unità di Crisi, a cui è stata chiesta una relazione tecnica sui tempi previsti per il rientro nella soglia di allerta delle province di Torino e Cuneo, che ieri sera erano state date ancora in "zona rossa" per qualche giorno. Se fino a ieri Torino contava 259 casi ogni 100mila abitanti, e dunque era ancora al di sopra dei 250 casi con i quali si entra in automatico in "zona rossa", con i dati di oggi è tornata al di sotto e può dunque fare ritorno da subito in arancione come le altre provincie: non altrettanto Cuneo, che dovrà aspettare qualche giorno poiché l'incidenza resta oltre la soglia. Un "balletto" che francamente poteva essere evitato, soprattutto per le attività economiche che da oltre un anno vivono nella totale incertezza.

Rivediamo allora in breve cosa cambia da lunedì anche per valli e cintura: dopo il ritorno a scuola in presenza dall'infanzia fino alla prima media avvenuto mercoledì, torneranno regolarmente sui banchi anche seconde e terze medie (al 100 per cento) e le superiori (al 50). Per il resto ci si potrà di nuovo muovere liberamente all'interno del proprio comune senza autocertificazione e, per i comuni sotto i 5mila abitanti, sarà possibile spostarsi nel raggio di 30 chilometri. Ritorna inoltre la possibilità di rendere visita a parenti e amici una volta al giorno, verso una sola abitazione, all'interno del proprio comune o nell'arco dei 30 chilometri per i piccoli comuni, in massimo due persone più eventuali disabili o minori di 14 anni. Potranno riaprire tutti i negozi al dettaglio, barbieri, parrucchieri, centri estetici e i banchi extra-alimentari nei mercati. Per bar e ristoranti, invece, non cambierà nulla: asporto fino alle 18 per i bar senza cucina, fino alle 22 per i ristoranti, consegne a domicilio consentite senza limiti d'orario.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

AGGIORNAMENTI

Morgan

Morgan

Dalle arpe a Morgan: lo spettacolo in quota tra musica, gite e circo

APPUNTAMENTI CULTURALI

Wooden Elephant

Wooden Elephant

La musica da Boccherini a Björk

MUSICA DAL VIVO

Il francoprovenzale e la parlata della montagna di Condove

Il francoprovenzale e la parlata della montagna di Condove

CULTURA LOCALE

No Tav, parla Banchieri: «Solidarietà ai feriti, ma non si criminalizzi il Festival Alta Felicità»

Tensioni No Tav, parla Banchieri: «Solidarietà ai feriti, ma non si criminalizzi il Festival Alta Felicità»

TORINO-LIONE

Almese: 15 nuove bacheche per le affissioni pubbliche

Almese: 15 nuove bacheche per le affissioni pubbliche

TERRITORIO

Chiusa S.Michele: addio a Marco Bruno, anima della casa alpina di Bessen Haut

Chiusa S.Michele: addio a Marco Bruno, anima della casa alpina di Bessen Haut

LUTTO

Agricoltori in ginocchio: la siccità manda in fumo mezzo raccolto

Agricoltori in ginocchio: la siccità manda in fumo mezzo raccolto

COLDIRETTI

Mompantero: escursionista precipita sul Rocciamelone e perde la vita

Mompantero: escursionista precipita sul Rocciamelone e perde la vita

DRAMMA

S.Didero: il pendolo No Tav contro le recinzioni del fortino-autoporto

S.Didero: il pendolo No Tav contro le recinzioni del fortino-autoporto

FESTIVAL ALTA FELICITÀ