COVID-19

Susa-Bussoleno: tampone negativo, ma il Green Pass ritarda

Protesta dei docenti non vaccinati alle scuole medie

16 Settembre 2021 - 23:29

Tampone negativo, ma il green pass ritarda

di CLAUDIO ROVERE

Il green pass, tormentone di queste ultime settimane d’estate, continua a suscitare polemiche. Questa volta tocca alle scuole medie di Susa e, di riflesso, a quelle di Bussoleno, dove una ventina di docenti e personale Ata ha scelto di non vaccinarsi e per poter entrate a scuola ed espletare le proprie mansioni deve sottoporsi a tre tamponi molecolari la settimana. Uno sbattimento non indifferente, ma che a volte rischia di non essere sufficiente.

È il caso della mattinata di ieri, quando alcuni docenti hanno perso almeno metà della loro prima ora di lezione a causa del mancato rilascio tempestivo di green pass dopo il tampone eseguito il giorno precedente. La denuncia arriva da Luca Ravetto, bruzolese, insegnante di religione alla scuola media Bartolomeo Giuliano di Susa ed alla Enrico Fermi di Bussoleno. «Mercoledì pomeriggio sono stato come i miei colleghi non vaccinati ad effettuare il tampone all’autoporto - spiega Ravetto - e dopo poco tempo doveva essere registrato il nostro green pass sulla piattaforma Asl regionale, invece così non è stato e al momento di entrare a scuola, alle 8 di giovedì mattina, non abbiamo potuto farlo».

E dire, accusa l’insegnante, che l’Asl dopo l’effettuazione del tampone rilascia un documento che attesta la sua effettuazione e la negatività dello stesso. «Ma tutto questo non è sufficiente - lamenta - se non hai il green pass non entri, mi sembra una pervicacia burocratica eccessiva, che tra l’altro nell’occasione ha fatto perdere a me, ma soprattutto agli alunni di Bussoleno, una buona mezzora di lezione». «Ringrazio molto il sindaco di Susa, che nel suo doppio ruolo di amministratore e di sanitario si è dato subito da fare, di prima mattina, per cercare di accelerare il più possibile la procedura di caricamento del green pass, ma se il buon giorno si vede dal mattino sarà molto faticoso quest’anno scolastico, soprattutto se ci si deve scontrare con questo tipo di burocrazia, perchè, ripeto, la nostra negatività era accertata e ci si poteva far entrare a scuola in attesa che venisse caricato sto benedetto green pass; ok, la piattaforma non ha funzionato, può succedere, ma visti i precedenti dei mesi caldi con i tamponi, quante volte dovremo stare fuori da scuola per i guasti di un sistema che ha già dimostrato in passato di fare parecchia acqua?». Comunque la si pensi su vaccini e certificato verde, sembra una domanda legittima. A cui dovrà essere data una risposta.

Su Luna Nuova di venerdì 17 settembre 2021

Clicca qui per sottoscrivere un abbonamento a Luna Nuova

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

AGGIORNAMENTI

Morgan

Morgan

Dalle arpe a Morgan: lo spettacolo in quota tra musica, gite e circo

APPUNTAMENTI CULTURALI

Wooden Elephant

Wooden Elephant

La musica da Boccherini a Björk

MUSICA DAL VIVO

Il francoprovenzale e la parlata della montagna di Condove

Il francoprovenzale e la parlata della montagna di Condove

CULTURA LOCALE

No Tav, parla Banchieri: «Solidarietà ai feriti, ma non si criminalizzi il Festival Alta Felicità»

Tensioni No Tav, parla Banchieri: «Solidarietà ai feriti, ma non si criminalizzi il Festival Alta Felicità»

TORINO-LIONE

Almese: 15 nuove bacheche per le affissioni pubbliche

Almese: 15 nuove bacheche per le affissioni pubbliche

TERRITORIO

Chiusa S.Michele: addio a Marco Bruno, anima della casa alpina di Bessen Haut

Chiusa S.Michele: addio a Marco Bruno, anima della casa alpina di Bessen Haut

LUTTO

Agricoltori in ginocchio: la siccità manda in fumo mezzo raccolto

Agricoltori in ginocchio: la siccità manda in fumo mezzo raccolto

COLDIRETTI

Mompantero: escursionista precipita sul Rocciamelone e perde la vita

Mompantero: escursionista precipita sul Rocciamelone e perde la vita

DRAMMA

S.Didero: il pendolo No Tav contro le recinzioni del fortino-autoporto

S.Didero: il pendolo No Tav contro le recinzioni del fortino-autoporto

FESTIVAL ALTA FELICITÀ