COVID 19

Due positivi, la scuola primaria di Claviere in quarantena

Nel piccolo comune al confine francese un focolaio con 16 casi su 220 abitanti

25 Novembre 2021 - 23:55

Due positivi, la scuola primaria in quarantena

di CLAUDIO ROVERE

Due bambini positivi, la scuola primaria di Claviere chiude e va in didattica a distanza fino a venerdì 3 dicembre. Il focolaio Covid che si sta sviluppando nel centro di confine, con un incidenza di oltre il 7 e mezzo per cento, con 16 casi accertati ieri a fronte di una popolazione residente di poco più di 200 unità, non ha risparmiato neppure il piccolo plesso che a ranghi completi conta su una pluriclasse di soli 10 elementi. Due però godono dell’istruzione parentale, e quindi non sarebbero comunque presenti in classe, uno in questo momento è fuori sede con i genitori ed una è una bambina di Briançon, che era già precauzionalmente a casa visto l’aggravarsi della situazione oltre confine. Quindi in realtà la pluriclasse nelle ultime settimane era ridotta a sei. «La prima positività si era registrata venerdì scorso - rivela la dirigente della direzione didattica Lambert, Barbara Debernardi - e precauzionalmente avevamo già disposto la chiusura e l’inizio della Dad, anche se con un solo caso non eravamo tenuti a farlo, poi nella giornata di mercoledì l’Asl ci ha comunicato il secondo caso e allora abbiamo disposto la quarantena fino al 29 novembre»

Gli altri alunni avrebbero dovuto sottoporsi subito a tampone molecolare, ma l’Asl in questo periodo è oberata e non sarebbe riuscita a farli nei 10 giorni previsti dal primo contagio, così la Debernardi ha disposto di prolungare la quarantena a 14 giorni, fino a venerdì 3 dicembre.

Ma la didattica a distanza, per una pluriclasse che va dalla prima alla quinta è una cosa molto complicata, per i bambini ma anche per le insegnanti. «Per questo ringrazio le maestre “bioniche” del plesso, che stanno facendo davvero i salti mortali per garantire una corretta didattica a tutti».

Ma c’è anche un risvolto negativo della storia. In questi giorni si era infatti diffusa la notizia, ricamata ad arte da alcune testate, web e cartacee, che tutti i bambini del plesso fossero risultati positivi. «È avvilente leggere queste cose - si sfoga la dirigente - i bambini sono solo due, a fronte di 16 contagiati in paese, se c’è un cluster va sicuramente ricercato al di fuori della scuola e non al suo interno, dove ne abbiamo soltanto patito le conseguenze». 

Su Luna Nuova di venerdì 26 novembre 2021

Clicca qui per acquistare la copia digitale e leggere l’articolo completo

Clicca qui per sottoscrivere un abbonamento a Luna Nuova

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Luna Nuova

Caratteri rimanenti: 400

AGGIORNAMENTI

Morgan

Morgan

Dalle arpe a Morgan: lo spettacolo in quota tra musica, gite e circo

APPUNTAMENTI CULTURALI

Wooden Elephant

Wooden Elephant

La musica da Boccherini a Björk

MUSICA DAL VIVO

Il francoprovenzale e la parlata della montagna di Condove

Il francoprovenzale e la parlata della montagna di Condove

CULTURA LOCALE

No Tav, parla Banchieri: «Solidarietà ai feriti, ma non si criminalizzi il Festival Alta Felicità»

Tensioni No Tav, parla Banchieri: «Solidarietà ai feriti, ma non si criminalizzi il Festival Alta Felicità»

TORINO-LIONE

Almese: 15 nuove bacheche per le affissioni pubbliche

Almese: 15 nuove bacheche per le affissioni pubbliche

TERRITORIO

Chiusa S.Michele: addio a Marco Bruno, anima della casa alpina di Bessen Haut

Chiusa S.Michele: addio a Marco Bruno, anima della casa alpina di Bessen Haut

LUTTO

Agricoltori in ginocchio: la siccità manda in fumo mezzo raccolto

Agricoltori in ginocchio: la siccità manda in fumo mezzo raccolto

COLDIRETTI

Mompantero: escursionista precipita sul Rocciamelone e perde la vita

Mompantero: escursionista precipita sul Rocciamelone e perde la vita

DRAMMA

S.Didero: il pendolo No Tav contro le recinzioni del fortino-autoporto

S.Didero: il pendolo No Tav contro le recinzioni del fortino-autoporto

FESTIVAL ALTA FELICITÀ