Saturno, due offerte per non morire

Chiude lo stabilimento di Rosta, proposte per Piossasco e Grugliasco

La Saturno lotta per la sopravvivenza, ma intanto chiude l’impianto di Rosta. Ieri sono state aperte due le buste contenenti le proposte di interesse a rilevare l’azienda dall’amministrazione straordinaria, vitali per il futuro dell’azienda e dei suoi dipendenti. Ora le proposte devono essere vagliate dai commissari. La possibilità che la seduta andasse deserta non era così remota. Già in passato, da quando nel 2010 l’azienda è passata sotto commissariamento, molte proposte sono state ritirate per l’impossibilità di rispettare i requisiti del bando: garantire continuità lavorativa per almeno 24 mesi a tutti i 380 dipendenti dell’azienda in un momento in cui le commesse produttive sono in rapido esaurimento.

Su Luna Nuova di venerdì 20 gennaio



0

Commenti degli utenti