Mauro Corona e Luca Mercalli: il Filmfest chiude col botto

Oltre un migliaio di persone a Condove per la serata con lo scrittore-alpinista e Luca Mercalli

GUARDA IL VIDEO DELLA SERATA CON CORONA E MERCALLI


 

GUARDA LA FOTOGALLERY DELLA SERATA CON CORONA E MERCALLI

 

 

GUARDA LA FOTOGALLERY DELLE PREMIAZIONI



Gran finale a Condove per il ricco programma di eventi collaterali del Valsusa Filmfest. Dopo le premiazioni del concorso cinematografico, svoltesi martedì mattina al liceo Norberto Rosa di Bussoleno con ospite d'eccezione il valsusino Paolo Bosusco, reduce dal rapimento in India, venerdì sera è stata la volta dell'atteso incontro con lo scrittore alpinista Mauro Corona e il climatologo Luca Mercalli, dedicato al tema della montagna. Troppo piccolo il salone sottochiesa per contenere le oltre mille persone intervenute alla serata, tanto che gli organizzatori hanno dovuto allestire un maxischermo nel cortile parrocchiale. I due ospiti si sono soffermati a lungo sul concetto di decrescita e sulla necessità di invertire drasticamente rotta rispetto al modello di sviluppo della società globale, identificando proprio nella montagna il punto fermo da cui ripartire. Emblematici, in questo senso, i titoli dei loro ultimi libri: "La fine del mondo strorto" di Corona e "Prepariamoci" di Mercalli. Inevitabili molti riferimenti alla questione Tav. Intanto giovedì è iniziata la rassegna cinematografica "Terre contese", che per quattro giovedì di fila, fino al 17 maggio, proporrà un film a tema al cinema comunale di Condove: il 3 maggio alle 21 sarà la volta di "Io sono lì" di Andrea Segre.

su Luna Nuova di venerdì 4 maggio

 

 

0

Commenti degli utenti