Un mare di folla per l'addio a Luca Moletto

Giovedì al Gravio l'ultimo saluto al giovane centauro morto al Belvedere

GUARDA LA FOTOGALLERY



C’era un mare di folla, ieri, al funerale di Luca Moletto, il centauro 23enne che sabato scorso ha perso la vita in un tragico incidente sulla statale 24, lungo le curve del Belvedere che da Susa salgono verso Gravere e l’alta valle. Tanti gli amici in moto arrivati all’area del Gravio con i classici giubbotti in pelle, presto tolti non solo per non soffrire il caldo soffocante, ma per mostrare a tutti la maglietta con la dedica che terranno sempre incollata addosso, ad ogni nuovi giro in moto. “Una curva dietro l’altra, da oggi viaggi con noi e noi con te!” portano stampigliato, e questo scalda il cuore del padre, Giorgio, ben più dei raggi infuocati sotto cui tiene un discorso toccante.

su Luna Nuova di venerdì 15 giugno

 

 

0

Commenti degli utenti