«La Torino-Lione ha già perso 100 milioni»

Pro Natura vince il braccio di ferro con l'Europa e studia le carte

Pro Natura Piemonte ha vinto il primo round del suo braccio di ferro con la Francia e l’Unione europea per avere copia di tutta la documentazione emessa e ricevuta da Bruxelles rispetto al pagamento dei primi 671 milioni di euro concessi a suo tempo dall’Ue a Ltf per la Torino-Lione. Ma dalle carte recapitate nei giorni scorsi, che l’associazione ambientalista giudica comunque parziali e incomplete, emerge come Francia e Italia abbiano già perso per strada una quota rilevante di quei 671 milioni che erano stati erogati sul periodo 2007-2013 per gli studi e i primi lavori del tunnel di base, che come noto partiranno non prima del 2014. E questo, in base al contratto stipulato il 5 dicembre 2008, prefigurerebbe secondo Pro Natura Piemonte «la quasi totale impossibilità» per i due stati membri «di chiedere ulteriori contributi».

su Luna Nuova di venerdì 6 settembre

 

 

0

Commenti degli utenti