Erri De Luca, scatta il rinvio a giudizio

Lo scrittore No Tav accusato di istigazione a delinquere

Alla fine anche Erri De Luca dovrà andare a processo. Nell’udienza di ieri mattina al tribunale di Torino, il gup Roberto Ruscello ha infatti deciso di rinviare a giudizio lo scrittore napoletano da sempre vicino al movimento No Tav: l’accusa è quella di istigazione a delinquere, legata ad un’intervista rilasciata al giornale on-line “Huffington post” nella quale De Luca aveva affermato che «la Tav va sabotata. Ecco perché le cesoie servono: sono utili a tagliare le reti». Queste le frasi da lui pronunciate e contestate dai pm torinesi Andrea Padalino e Antonio Rinaudo: il processo si aprirà a gennaio.

su Luna Nuova di martedì 10 giugno 2014

 


0

Commenti degli utenti