Addio Provincia, parte il maquillage

La valle cerca un ruolo nella nuova Città metropolitana: prime manovre

Archiviata la pagina delle elezioni amministrative, per la politica locale è già quasi tempo di riaccendere i motori in vista di un autunno che si preannuncia nuovamente denso di grandi manovre. Da un lato c’è il percorso che porterà alla nascita delle nuove Unioni montane di comuni che prenderanno il posto delle vecchie Comunità montane. Dall’altro c’è l’entrata in carica della Città metropolitana, il nuovo ente destinato non solo a sostituire la Provincia di Torino, ma ad assumere un ruolo probabilmente ancora più forte. Con la differenza che, nonostante questo, non sarà più eletto direttamente dai cittadini. Le valli, per sperare di eleggere un loro rappresentante nel consiglio metropolitano, che sarà composto da 18 membri, dovranno fare fronte comune e convergere su un unico candidato: le trattative sono solo all’inizio.

su Luna Nuova di venerdì 27 giugno 2014

 


0

Commenti degli utenti